VIVA GLI ANZIANI

Il Museo della Pace - MAMT ha ospitato il corso di formazione “Viva gli anziani” organizzato dalla Comunità di S.Egidio dal tema “Una città per gli anziani è una città per tutti”.

Leggi tutto: ...

ANITA FLORIO IN VISITA AL MUSEO DELLA PACE

La dr.ssa Anita Florio - Capo Area della Regione Campania per i Musei e le Biblioteche - accompagnata dal dr. Francesco Lomolino, ha visitato il MAMT esprimendo apprezzamento per l'iniziativa.

Leggi tutto: ...

UNA POESIA COMUNE PER LA PACE

Proprio nel momento in cui si acuiscono le tensioni tra Israele e Palestina, nella sede della Fondazione Mediterraneo e del Museo della Pace, una rappresentanza di poeti provenienti da Israele - Nurit Cederbonn, Sara Aronovitch Karpanos, Rahven Shabbat, Michal Doron, Hain Sefti, Tal Bello e Balfour Makak – su sollecitazione del presidente Michele Capasso e della direttrice Pia Molinari compongono una poesia comune dal titolo “Lo spirito della pace”.
Un momento emozionante che si rinnova dinanzi al Totem della Pace di Molinari quando i poeti leggono con emozione la poesia composta in inglese ed ebraico.
A conclusione hanno dedicato alla Fondazione i libri con i loro poemi.

Leggi tutto: ...

CONFERENZA SULLA LIBIA

Il 12 e 13 novembre nel capoluogo siciliano si è svolta l’attesa conferenza sulla Libia organizzata dall’Italia. Con questa iniziativa diplomatica, Roma ha lanciato nuova linfa al processo di riunificazione delle istituzioni libiche, divise ormai dal 2014 tra le componenti di Tripoli e Tobruk. Infatti, soprattutto nel corso dell’ultimo anno, il Governo di Unità Nazionale (GUN), con sede a Tripoli, ha perso gran parte della legittimità che gli derivava dall’appoggio delle Nazioni Unite e della Comunità Internazionale. Non solo il GUN, sotto la guida di Fayez al-Serraj, non è riuscito ad aprire un serio canale di dialogo con le istituzioni rivali della Cirenaica, ma si è anche dimostrato assolutamente debole, ostaggio di un variegato ventaglio di milizie, e troppo esitante nell’avviare le necessarie riforme della sicurezza e dell’economia. L’impasse e il deterioramento delle condizioni di vita hanno aumentato il malcontento anche delle popolazioni della Tripolitania (ovest) e del Fezzan (sud).
Significativo il  “vertice nel vertice”: in mattinata a Villa Igiea si è svolta una riunione alla quale hanno partecipato, oltre ad Haftar, il premier Giuseppe Conte, Fayez al Sarraj, il premier russo Dmitri Medvedev, il presidente dell’Egitto Al Sisi, il presidente della Tunisia Essebsi, il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk, il ministro degli Esteri francese Le Drian, il premier algerino Ouyahia e l’inviato Onu per la Libia.

Leggi tutto: ...

POETI ISRAELIANI AFFASCINATI DALL’OPERA DI MOLINARI

Una delegazione di poeti provenienti da Israele composta da Nurit Cederbonn, Sara Aronovitch Karpanos, Rahven Shabbat, Michal Doron, Hain Sefti, Tal Bello e Balfour Makak ha visitato la sezione del Museo della PaceMAMT dedicata allo scultore Mario Molinari. Accolti da Pia Molinari i poeti hanno apprezzato e condiviso il linguaggio poetico dello scultore del colore.
Dinanzi al Totem della Pace di Molinari hanno letto la loro poesia comune “Lo spirito della pace”.

Leggi tutto: ...

CANTI PER LA PACE

Al Museo della Pace - MAMT una rappresentanza di poeti provenienti da Israele - Nurit Cederbonn, Sara Aronovitch Karpanos, Rahven Shabbat, Michal Doron, Hain Sefti, Tal Bello e Balfour Makak - con declamazioni in lingua ebraica hanno cantato la pace.
Molti i poeti presenti, in maggioranza campani, per ribaltare la mediocrità di questa fase del nostro tempo nelle relazioni umane, con la diffusa incapacità di affrontare le nuove sfide multietniche e di una progettualità di coesione a cui siamo chiamati.
“Il canto e la poesia - ha affermato il presidente Capasso - costituiscono uno strumento fondamentale per promuovere e sostenere la pace”.

Leggi tutto: ...

A DON MARIO MARITANO LE CHIAVI DEL LABORATORIO SANT’ANSELMO D’AOSTA

Durante l’incontro “Poesia contro le guerre” si è svolta la cerimonia di consegna delle Chiavi del Laboratorio Sant’Anselmo di Aosta a don Mario Maritano, professore emerito di Teologia della Università Pontificia Salesiana.
Vincenzo De Lucia, vicepresidente di “Poeti per la pace” ha letto le motivazioni.

Leggi tutto: ...

AI POETI ISRAELIANI IL “PREMIO MEDITERRANEO PER LA POESIA” 2018

Nel corso di una cerimonia svoltasi al Museo della PaceMAMT è stato assegnato a tutti i poeti israeliani il “Premio Mediterraneo per la Poesia” 2018.
Vincenzo De Lucia, Vice Presidente di Poeti per la Pace, ha ripercorso le tappe del Premio e citato alcuni dei precedenti assegnatari: tra questi gli scrittori della Ex-Jugoslavia Sidran Abdulah e Izet Sarajlic e lo statunitense L. Ron Hubbard.
Subito dopo è stata introdotta introdurre la Cerimonia di Premiazione per il 2018 in favore di tutti i poeti israeliani.
Nelle motivazioni si legge: “In occasione del 70’ Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e del 30’ Anniversario della Fondazione Mediterraneo, il Comitato Internazionale ha deliberato l’assegnazione del Premio Mediterraneo 2018 in favore di tutti i poeti israeliani impegnati nella promozione di una cultura di Pace.” Il Premio verrà consegnato in Israele nel corso di una importante manifestazione.

Leggi tutto: ...

L’ASSOCIAZIONE “POETI PER LA PACE” AL MUSEO

Una delegazione dell’associazione “Amici di Ron – Poeti per la Pace” guidata da Vincenzo De Lucia ha visitato il Museo della PaceMAMT. In questa occasione Don Mario Maritano ha celebrato la Santa Messa nella Cappella Don Bosco.

Leggi tutto: ...

POESIE CONTRO LA GUERRA

Al Museo della Pace - MAMT si è svolto un reading poetico internazionale che ha visto protagonisti una rappresentanza di poeti provenienti da Israele: Nurit Cederbonn, Sara Aronovitch Karpanos, Rahven Shabbat, Michal Doron, Hain Sefti, Tal Bello, Balfour Makak
Con declamazioni di versi in lingua ebraica hanno inneggiato alla pace.
In apertura è giunto un messaggio augurale del Sindaco Luigi de Magistris, volto a  sottolineare il valore dell’iniziativa e la vocazione al dialogo della Città di Napoli, “cerniera dei Popoli del Mediterraneo.”
Michele Capasso, Presidente della Fondazione Mediterraneo, ha lanciato un accorato appello ai poeti presenti, in maggioranza campani, per ribaltare la mediocrità di questa fase del nostro tempo nelle relazioni umane, con la diffusa incapacità di affrontare le nuove sfide multietniche e di una progettualità di coesione a cui siamo chiamati.
Maria Pia Molinari, Direttrice del Museo della Pace, ha proposto una relazione sul connubio tra arte e pace, intendendo la poesia un elemento fondante e irrinunciabile nella gioia del vivere.
A seguire è intervenuto l’avvocato Domenico Ciruzzi, Presidente della Fondazione Premio Napoli, presentando alla platea l’importanza di condivisione e creazione di cultura come base di ogni processo di pace. Emblematico il richiamo al cinismo nella riflessione di Kafka, che precedette la Grande Guerra: “La Germania ha dichiarato guerra alla Russia. Nel pomeriggio corso di nuoto.”
L’evento è stato caratterizzato da una forte presenza di poeti partenopei, che hanno saputo arricchire di contenuti la celebrazione di Poeti per la Pace, anche in relazione al centenario della conclusione della Prima Guerra Mondiale, con “versi liberi e sciolti”, declamati da Edoardo Elisei, direttore artistico di “Poeti per la Pace”.

Leggi tutto: ...