Tutti gli Eventi e le Iniziative || Anno per Anno

Il “PREMIO MEDITERRANEO MEDAGLIA D’ONORE PER LE SCIENZE E LA RICERCA 2021” consistente nell’opera “Totem della Pace” dello scultore Mario Molinari è stato assegnato alla dottoressa Maria Rosaria Lupone.
Nella motivazione si legge come il riconoscimento sia stato assegnato per aver dedicato la propria attività senza risparmiarsi con passione, amore, competenza e dedizione nel campo della coagulazione: in particolare nello studio della trombofilia genetica.

Leggi tutto: ...

Il “PREMIO MEDITERRANEO EDIZIONE SPECIALE 2021” consistente nell’opera “Totem della Pace” dello scultore Mario Molinar iè stato assegnato al Prof. BRUNO ZUCCARELLI, presidente dell’Ordine dei Medici - Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia. Nella motivazione si legge come il riconoscimento sia stato assegnato per la dedizione e l’impegno profuso dai medici di Napoli e Provincia durante la pandemia da Covid 19 salvando vite umane.
Il presidente Zuccarelli ha ricordato i 40 medici vittime del Covid 19, esempio di dedizione e sacrificio per aiutare gli altri.
Il presidente Capasso, nel quadro delle iniziative legate al Premio Mediterraneo, ha annunciato che un riconoscimento particolare sarà attribuito alla memoria dei medici italiani morti per il Covid 19, partendo proprio da Napoli e provincia: per non dimenticare!

Leggi tutto: ...

É stato assegnato al prof. Corrado Perricone il "Premio Mediterraneo per le Scienze e la Ricerca 2021".
I membri delle giurie internazionale hanno assegnato il Premio al prof. Corrado Perricone - ematologo già membro del Consiglio Superiore della Sanità - per l’impegno scientifico profuso sin dall’inizio della pandemia da Covid 19 e per l’eccezionalità di un lungo percorso di vita che testimonia il suo rigoroso messaggio scientifico rivolto alla salvaguardia della vita umana in questo difficile momento della storia dell’umanità.
Il prof. Perricone è stato tra gli autori dell’ ”Appello per la cooperazione di tutti contro il Covid 19” proposto dalla Fondazione Mediterraneo e da istituzioni di vari Paesi.
Nel corso di una cerimonia presso il Museo della Pace - MAMT sono intervenuti per rendere omaggio al prof. Perricone il presidente dell’Ordine dei Medici - Chirurghi e odontoiatri di Napoli e Provincia prof. Bruno Zuccarelli, colleghi,  allievi e rappresentanti dei Paesi mediterranei che hanno potuto salvare vite umane grazie anche alle indicazioni del prof. Perricone durante la pandemia.
Il Premio era stato annunciato al prof. Perricone il 25 marzo 2021.

Leggi tutto: ...

Il “PREMIO MEDITERRANEO MEDAGLIA D’ONORE PER LE SCIENZE E LA RICERCA 2021” consistente nell’opera “Totem della Pace” dello scultore Mario Molinari è stato assegnato al dottor Giuseppe D’Antonio.
Nella motivazione si legge come il riconoscimento sia stato assegnato per aver saputo coniugare la missione di medico con il rigore del chirurgo, dedicandosi con competenza, passione e dedizione specialmente alle persone più bisognose in particolare nel periodo della pandemia.
Il premio è stato consegnato dal presidente dell’Ordine dei Medici – Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia dott. Bruno Zucarelli.

Leggi tutto: ...

Il “PREMIO MEDITERRANEO MEDAGLIA D’ONORE PER LE SCIENZE E LA RICERCA 2021” consistente nell’opera “Totem della Pace” dello scultore Mario Molinari è stato assegnato al dottor Fabio Perricone.
Nella motivazione si legge come il riconoscimento sia stato assegnato per aver saputo coniugare l’anima di artista con la professione di medico, dedicandosi con attenzione e dedizione nel sostenere l’attività scientifica durante il il periodo pandemico.
Il dottor Perricone ha ringraziato ricordando l’insegnamento del padre Corrado nell’esercizio della professione di medco per aiutare gli altri con umanità.

Leggi tutto: ...

Il “PREMIO MEDITERRANEO MEDAGLIA D’ONORE PER LE SCIENZE E LA RICERCA 2021” consistente nell’opera “Totem della Pace” dello scultore Mario Molinari è stato assegnato alla dottoressa Giovanna Maisto.
Nella motivazione si legge come il riconoscimento sia stato assegnato per l’impegno profuso nello studio in campo immunologico ed ematologico
Il presidente Zuccarelli ha ricordato i 40 medici vittime del Covid 19, esempio di dedizione e sacrificio per aiutare gli altri.

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo sostiene, condivide e diffonde l'Appello "Salvare la fraternità" scritto da un grupo di teologi e teologhe convocati da Mons. Vincenzo Paglia e da Mons. Pierangelo Sequeri. È un appello alla Chiesa in tutte le sue componenti, e ai Saggi, uomini e donne di buona volontà.
È un appello con il quale confrontarsi, non semplicemente un’analisi da accogliere o respingere. Non è un “direttorio” di tesi alle quali è chiesto di aderire, ma un “repertorio” di temi sui quali ci appare decisivo riflettere e discutere.
L’appello scaturisce direttamente dalla provocazione dell’Enciclica di papa Francesco Fratelli tutti. La proposta è raccogliere il senso profondo di questa definitiva provocazione – rivolta ad una Chiesa sollecitata ad aprirsi e a un mondo tentato di chiudersi – inaugurando il clima di una “fraternità intellettuale” che riabiliti il senso alto del “servizio intellettuale” di cui i professionisti della cultura – teologica e non teologica – sono in debito nei confronti della comunità. Il presidente Capasso si è felicitato con gli autori del documento.

Leggi tutto: ...

In occasione delle riprese del video emozionale “IL PANE E L’ARTE DEL PIZZAIUOLO PATRIMONIO DELL’UMANITA’” - compreso nel programma “LA CAMPANIA DELLE EMOZIONI” cofinanziato dalla Regione Campania - il presidente Michele Capasso ha visitato la pizzeria “La Baita” dove Ernesto e Mattia producono il pane e la pizza con acqua di mare depurata.

Leggi tutto: ...

Il presidente della Fondazione Michele Capasso è intervenuto alla 26a Festa dell’infiorata in occasione della celebrazione del “Corpus Domini”.

Leggi tutto: ...

Nel rispetto del distanziamento e dei protocolli Covid 19, molti studenti sono intervenuti al Museo della PaceMAMT per celebrare la “Giornata Mondiale dell’Ambiente”, giunta quest’anno alla 47a edizione.
La prima si è tenuta nel 1974 con lo slogan “Only One Earth”. Tema che ha dato da sempre il tono a questa ricorrenza, dedicata alla consapevolezza critica verso l’ambiente e la sua tutela. L’urgenza invece è aumentata anno dopo anno.
Nel 1974, l’overshoot day, cioè il giorno in cui abbiamo consumato le risorse naturali che il mondo è capace di rigenerare in un anno e iniziamo a “rosicchiare” quelle del futuro, cadeva il 27 novembre. Quest’anno cadrà invece il 29 luglio, due mesi più presto.
Gli studenti hanno potuto vedere sui grandi videowall il messaggio del Segretario Generale dell’ONU Antonio Guterres che ha concluso con una nota positiva, invitando a guardare al futuro più che al passato, e richiamando all’azione.
Il presidente Michele Capasso ha donato agli studenti esemplari del libro “Questa nostra buona terra”, scritto con la compianta Suor Maria Pia Giudici ed ha sottolineato la necessità di non rimpiangere gli scempi del passato ma di pensare al futuro: proteggendo il creato, piantando alberi, rendendo verdi le nostre città, cambiando le nostre abitudini alimentari e disinquinando il mare, le coste e i corsi d’acqua.
In questa occasione il presidente Capasso ha presentato ai giovani il programma STATI UNITI DEL MONDO ed i video LA DIETA MEDITERRANEA e CILENTO EMOZIONI SENZA TEMPO.

Leggi tutto: ...