Tutti gli Eventi e le Iniziative || Anno per Anno

Le suore dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice di Napoli (Vomero) in visita al Museo della Pace ed ai percorsi dedicati a Don Bosco e Madre Mazzarello.
In questa occasione è stata celebrata la Santa Messa da Don Massimo Ghezzi.
La direttrice Suor Gina ha espresso grande apprezzamento per l’opera svolta da Michele Capasso ed ha donato un esemplare della “Laudato si”.

Leggi tutto: ...

“La visita di Papa Francesco in Marocco è una ulteriore tappa per il dialogo interreligoso” ha affermato il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso, ricordando gli antichi legami con il Marocco sin dal 1989.
“Siamo orgogliosi di aver contribuito nel nostro piccolo a rafforzare le condizioni per le visite ad Abu Dhabi e Rabat attraverso un piccolo quotidiano lavoro di confronto tra l’islàm e la chiesa cattolica in modo da mettere in evidenza ciò che unisce e non quello che divide” ha concluso il presidente Capasso nel corso di un dialogo con la stampa internazionale.

Leggi tutto: ...

Un caloroso incontro nella sede della Caritas diocesana di Rabat tra i migranti dove Papa Francesco ha sottolineato l’importanza dell’accoglienza e della coesistenza.
Il Papa con il re Mahometto VI ha poi visitato l’Istituto Mohammed VI.

Leggi tutto: ...

Don Massimo Ghezzi - parroco della Chiesa di San Gennaro al Vomero (Napoli) - ha celebrato la Santa Messa in occasione della visita emozionale al Museo ed ai percorsi dedicati a Don Bosco e Madre Mazzarello da parte delle suore FMA dell’Istituto Maria Ausiliatrice del Vomero.
In questa occasione ha espresso apprezzamento per l’opera di pace condotta da un trentennio dal presidente Michele Capasso.

Leggi tutto: ...

Inizia oggi il viaggio di Papa Francesco in Marocco. Accolto dal re Mohammed VI il Papa ha reso omaggio al mausoleo  con la tomba del re Hassan II.
“Una giornata importante per il dialogo interreligioso” ha affermato il presidente Michele Capasso ricordando l’antica amicizia con il Marocco e con il re Mohammed VI.

Leggi tutto: ...

Papa Francesco ha avuto un caloroso incontro con il Re Mohammed VI ed ha firmato con lui un importante Appello per Gerusalemme.

Leggi tutto: ...

In occasione della visita al Museo della PaceMAMT e, in particolare, alle sezioni dedicate a Don Bosco e Madre Mazzarello, le suore FMA dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice del Vomero (Napoli) hanno donato al presidente Capasso un esemplere della “Laudato si”.

Leggi tutto: ...

“Grande emozione nel vedere Re Abdullah II di Giordania e la regina Rania nella Basilica superiore di San Francesco”, ha affermato il presidente Capasso, ricordando gli antichi legami di amicizia con i Reali e con il Regno Hashemita di Giordania, già con il re Hussein bin Talal.
“Re Abdullah ha lavorato per la tolleranza e l’unità del mondo islamico, segnato da differenti correnti ideologiche”. Lo ha affermato il Custode del Sacro convento di Assisi, Padre Mauro Gambetti, a nome della comunità francescana, nel corso della consegna della "Lampada della pace" al re di Giordania, Abdullah II, accompagnato dalla regina Rania. La cerimonia si è svolta nella Basilica superiore di San Francesco, alla presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha ricevuto il dono lo scorso anno.
Oltre alla Merkel nelle prime file sono seduti il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani e il presidente della Cei, cardinal Gualtiero Bassetti
“Siamo stati colpiti dalla vostra guida illuminata e dalle vostre parole e gesti - ha detto padre Gambetti ai sovrani - sua Maestà è dedita alla promozione dei diritti umani e dell’armonia interreligiosa, si adopera per la riforma dell’ istruzione e per la tutela della liberta’ di culto ed è impegnata strenuamente per offrire un rifugio sicuro a milioni di poveri”.
La lampada della pace è una riproduzione della lampada votiva che arde dinanzi alla tomba di San Francesco e negli anni è stata donata a personalità politiche, culturali e della società civile che si sono contraddistinte per il loro impegno di pace, dialogo e accoglienza. Il 12 maggio dello scorso anno era stata offerta ad Angela Merkel per la sua politica di gestione delle migrazioni e per il suo impegno nella “costruzione di un’ Europa unita e plurale”.
In precedenza la lampada è stata offerta a Lech Walesa (1981), Dalai Lama (1986), Giovanni Paolo II (1986), Madre Teresa di Calcutta (1986), Yasser Arafat (1990), Betty Williams (1995), Carlos Felipe Ximenes Belo (1997), Mikhail Gorbaciov (2008), Ingrid Betancourt (2009), Mohamed ElBaradei (2009), Benedetto XVI (2011), Shimon Peres (2013), Abu Mazen (2014), Papa Francesco (2015), Juan Manuel Santos (2016).
Significativo il messaggio lasciato dal Re ai frati di Assisi. “Sono onorato e commosso – si legge nel messaggio scritto di suo pugno – di ricevere la lampada della pace di San Francesco. Il mio più sincero rispetto e apprezzamento per padre Gambetti e tutti i frati francescani di tutto il Mondo per il loro impegno e dedizione ai valori della compassione e dell’amore e ai loro voti di povertà, castità e obbedienza sull’esempio di San Francesco”.

Leggi tutto: ...

Olimpia Niglio, ministro della Cultura di “Asgardia” - il regno dello Spazio creato nel 2013 dall’UNESCO e da altri organismi - ha visitato il Museo della Pace - MAMT e la sezione dedicata a Mario Molinari.
“Questo grande artista ha fatto del colore l’essenza della sua vita – ha affermato – e noi contiamo di portare il suo mondo a colori nello spazio”.

Leggi tutto: ...

Anche nello Spazio giunge il messaggio delle donne di KIMIYYA per la difesa dei diritti e la promozione di eguaglianza di genere e giustizia sociale. Il Ministro della Cultura di Asgardia, Olimpia Niglio, in visita alla Fondazione Mediteraneo, sottoscrive il Manifesto KIMIYYA ed auspica che tale messaggio possa essere diffuso a tutte le donne di Asgardia, il regno dello spazio costituito nel 2013 dall’UNESCO e da altri organismi.

Leggi tutto: ...