Tutti gli Eventi e le Iniziative || Anno per Anno

Gli allievi della scuola secondaria di primo e secondo grado dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Napoli-Vomero hanno riflettuto sulla ricchezza del dialogo tra le culture e sull’interculturalità come via che conduce alla pace. Attraverso l'incontro con testimoni, il confronto in laboratori tematici e la presentazione dei propri lavori nella sede della Fondazione Mediterraneo – da 30 anni impegnata nel dialogo tra le culture – e del Museo della PaceMAMT hanno potuto compiere un viaggio intenso nell’interculturalità e confrontare le singole esperienze.
Accolti dal presidente Michele Capasso e dallo staff del Museo hanno potuto riflettere per due giorni su identità culturale, dialogo interculturale, integrazione, armonia delle differenze,conoscenza dei meccanismi strutturali all'origine degli attuali squilibri tra Nazioni e Continenti e degli strumenti per contrastarli, a vari livelli, in campo culturale, politico, economico e sociale.

Leggi tutto: ...

Al grido di “Viva la Pace” studenti di vari paesi hanno portato le insegna in tutte le lingue del “Museo della PaceMAMT” che da oggi sono posizionate sulle vetrine al piano terra di Piazza Municipio, Via Depretis e Calata San Marco.

Leggi tutto: ...

Il presidente prof. Michele Capasso ed il prof. Maurizio Iaccarino hanno assistito allo spettacolo teatrale “Winston vs Churchill” con Giuseppe Battiston e Maria Roveran, regia di Paola Rota.
Tratto da “Churchill, il vizio della democrazia” di Carlo G. Gabardini racconta un Churchill inedito.
È possibile che un uomo da solo riesca a cambiare il mondo? Cosa lo rende capace di cambiare il corso della storia, di intervenire sul fluire degli eventi modificandoli? Cosa gli permette di non soccombere agli ingranaggi? La capacità di leggere la realtà? Il contesto? Il coraggio? La forza intellettuale? Giuseppe Battiston incontra la figura di Churchill, la porta in scena, la reinventa, indaga il mistero dell’uomo attraverso la magia del teatro, senza mai perdere il potente senso dell’ironia. "Meglio fare le notizie che riceverle, meglio essere un attore che un critico." Di tutto questo parla il testo di Carlo G. Gabardini, che mostra Churchill in un presente onirico in cui l'intera sua esistenza è compresente e finisce per parlare a noi e di noi oggi con una precisione disarmante.
A conclusione dello spettacolo il presidente Capasso ha proposto di svolgere una rappresentazione nella Sala Churchill del Museo della Pace - MAMT e di candidare Battistoni alla prossima edizione del “Premio Mediterraneo”.

Leggi tutto: ...

Dopo le indimenticabili  giornate di Panama le Giornate Mondiali della Gioventù (GMG) continuano il loro viaggio e nel 2022 sarà il Portogallo ad accoglierle!
Una grande gioia per un paese amico protagonista al Museo della Pace.
Grazie a Don Angel Fernandez Artime ed a tutti i Salesiani di Don Bosco per il loro contributo  a questo meraviglioso evento.

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo e la Federazione Anna Lindh Italia Onlus patrocinano il “PREMIO POETICO NAZIONALE” organizzato dall’Associazione Amici di Ron.
La quinta edizione si è svolta a Milano con grande partecipazione.

Leggi tutto: ...

Il Totem della Pace dello scultore Molinari diventa uno dei simboli della “Giornata della Memoria!”.
“Per non dimenticare l’olocausto e per ritornare a sperare nei colori della vita con il Totem della Pace”: hanno affermato le sorelle Andra e Tatiana Bucci.

Leggi tutto: ...

Come ogni anno il Museo della Pace ha svolto vari eventi con gli studenti delle scuole e vari gruppi di visitatori in occasione della “Giornata della Memoria”.
Nella Sala Israele - inaugurata da Shimon Peres - sono stati proiettati vari video, alcuni anche inediti, sulla Shoah e sulla deportazione degli Ebrei nei vari campi di concentramento.
Commozione e partecipazione in particolare guardando le testimonianze di Andra e Tatiana Bucci in occasione della loro visita al Museo della Pace. Commovente la loro storia: figlie di madre ebrea, nel 1944 - quando avevano solo 6 e 4 anni - sono state deportate ad Auschwitz e sono sopravvissute.
Oggi Tatiana vive a Bruxelles, mentre Andra tra gli Stati Uniti e l'Europa.
In questa occasione è stato presentato il loro libro ”Noi, bambine ad Auschwitz. La nostra storia di sopravvissute alla Shoah” (edito da Mondadori).

Leggi tutto: ...

Antonia Lezza - professore di letteratura italiana e di letteratura teatrale italiana all’Univesità degli Studi di Salerno – ha sottoscritto il Manifesto Kimiyya in difesa dei diritti delle donne.

Leggi tutto: ...

La XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù si è tenuta a Panama dal 22 al 27 gennaio 2019. Papa Francesco ha ringraziato l'arcivescovo di Panama, José Domingo Ulloa Mendieta, per l’accoglienza e la splendida organizzazione.
Il tema scelto da Papa Francesco trae spunto da un passo del Vangelo di Luca: “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola”, vale a dire le parole di Maria all’annuncio dell’Arcangelo Gabriele.
Oltre 700.000 giovani da tutto il mondo hanno assistito alla Messa conclusiva del 27 gennaio 2019: lo stesso giorno in cui si ricorda la “Memoria” della Shoah e lo stesso giorno in cui in un’isola filippina i terroristi islamici hanno ucciso decine di persone in una cattedrale.
Ed è Papa Francesco a sintetizzare il messaggio per i giovani:
“Non domani, ma ora. Voi siete l’ ‘adesso’ di Dio e dovete vivere con la passione dell’amore”.
La Fondazione Mediterraneo e la Federazione Anna Lindh Italia onlus hanno partecipato a queste giornate portando il trentennale contributo di iniziative in favore dei giovani per aiutarli a diventare “cacciatori del positivo” e “produttori di futuro”.

Leggi tutto: ...

I partecipanti alla settima edizione di “IMUN – Napoli” - la più grande simulazione di processi diplomatici organizzata in Campania con la partecipazione di più di 400 studenti delle scuole medie superiori italiane – hanno visitato il Museo della PaceMAMT.
Accolti dal presidente Capasso hanno espresso apprezzamento per un luogo unico e straordinario.

Leggi tutto: ...