GLI STATI UNITI DEL MONDO

La FONDAZIONE MEDITERRANEO, sin dalla sua nascita nel 1990 subito dopo la caduta del Muro di Berlino, ha assunto fra i suoi obiettivi principali la costituzione degli “STATI UNITI DEL MONDO”: da un’intuizione di Gustavo Rol.
Le attività svolte negli ultimi tre decenni dalla Fondazione - in particolare nell’area del “Grande Mediterraneo” - testimoniano un’azione costante e concreta che proprio in questo difficile momento di guerra e pandemia risulta essere come àncora  di salvezza al fine di rafforzare lo spirito di pace e collaborazione tra i Popoli.
Le adesioni di  uomini e donne, organismi e istituzioni di vari Paesi contribuiscono a sostenere l’iniziativa istituzionale percorrendo con azioni concrete obiettivi e mezzi efficaci per la difesa del pianeta, il rispetto dei diritti fondamentali della persona umana, la coesistenza di filosofie, fedi e religioni, l’equa ripartizione di beni e risorse, l’unione di scienza e politica per la salvezza dell’umanità e contro ogni guerra.

 

Il Console della Repubblica Democratica del Congo a Napoli, avv. Angelo Melone, è stato designato “Ambasciatore” degli Stati Uniti del Mondo e, in particolare, per l’Africa nell’ambito del programma “Stati Uniti dell’Africa”.
Nel corso di una cerimonia presso la sede di Napoli il Segretario Generale Michele Capasso ha conferito la nomina al Console Melone unitamente ad una lettera ufficiale per il Dr. DENIS MUKWEGE assegnatario del premio “Stati Uniti del Mondo per la pace 2022”.

Leggi tutto: ...

Grande afflusso di pubblico nella sede centrale degli “Stati Uniti del Mondo” per celebrare la Festa della Repubblica Italiana.
Sui grandi schermo videowall in varie sale la diretta delle varie cerimonie.
La prima quando il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, in occasione del 76° anniversario della Repubblica, ha reso omaggio al Monumento del Milite Ignoto all'Altare della Patria e ha assistito alla Parata ai Fori Imperiali.
Il Capo dello Stato, accompagnato dal Ministro della Difesa, dal Capo di Stato Maggiore della Difesa ha passato in rassegna il reparto d'onore schierato con Bandiera e Banda.
Il Presidente Mattarella ha, quindi, deposto una corona d'alloro al Sacello del Milite Ignoto, in ricordo di tutti i militari e i civili che hanno servito e servono lo Stato con impegno ed abnegazione, alla presenza dei Presidenti di Senato e Camera, del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Presidente della Corte Costituzionale.
Al termine, le Frecce Tricolori hanno sorvolato su Piazza Venezia.
Il Capo dello Stato ha quindi assistito alla Parata Militare ai Fori Imperiali che si è conclusa con il sorvolo delle Frecce Tricolori.
La seconda quando il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha salutato nel pomeriggio i circa 2.300 cittadini che hanno visitato i Giardini del Quirinale in occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica.
Quest’anno la consueta apertura al pubblico dei Giardini è stata dedicata alle persone con fragilità rappresentate dalle associazioni a carattere nazionale.
In collaborazione con il Miur sono stati invitati alcuni bambini profughi dall’Ucraina che frequentano l’Istituto comprensivo “W.A. Mozart” di Roma, protagonisti di un percorso di integrazione e inclusione sociale.

Leggi tutto: ...