FEDERAZIONE ANNA LINDH ITALIA

 

La Federazione Anna Lindh Italia, senza scopo di  lucro, condivide le finalità della Fondazione Anna Lindh  creata nel 2004 dalla Commissione europea congiuntamente ai 42 paesi euromediterranei. 
L’obiettivo della Federazione è promuovere, sostenere ed attuare l’interazione culturale e sociale tra l’Italia e i paesi euromediterranei in vari campi d’azione tra i quali: arte, architettura, archeologia, ambiente, artigianato, giovani, donne, diritti umani, migranti, mestieri d’arte, occupazione, formazione, educazione, infanzia, sport, dialogo interreligioso, legalità, musica, cultura del cibo, empowerment, tradizione, turismo, solidarietà sociale, scambi economici e culturali, mestieri d’arte.
In particolare la Federazione intende attuare iniziative in favore dei giovani finalizzate specialmente a restituire loro speranza e fiducia attraverso la promozione del “vero”, del “bello” e del “buono”.

La Fondazione Mediterraneo e la Federazione Anna Lindh Italia hanno aderito alla Marcia della Pace della Comunità di Sant’Egidio: un momento importante per ricordare i tanti luoghi della terra afflitti dalle guerre che producono vittime innocenti.

Leggi tutto: ...

Si è riunito a Napoli il Comitato esecutivo della “Federazione Anna Lindh Italia onlus” alla quale aderiscono più di mille membri che operano in Italia per il dialogo e la cooperazione euromediterranea condividendo le finalità della Fondazione Anna Lindh.
L’intera riunione è stata dedicata all’incresciosa situazione creatasi con il capofila designato e non riconosciuto della Rete italiana.
Su questo argomento all’unanimità è stato ratificato il documento dell’Assemblea dei soci fondatori del 24.11.2018 e deliberato di intraprendere ogni iniziativa, anche di carattere giudiziario, per ristabilire il rispetto della legalità e della democrazia.

Leggi tutto: ...

Nuove adesioni alla “Federazione Anna Lindh Italia onlus”: l’associazione IKAIROS, il CIRN (Centro Interuniversitario di Ricerca in Neuroscienze), il Consorzio forestale Alta Valle Susa, l’Associazione Coordinamento Napoletano Donne nella Scienza, l’associazione di promozione sociale “Diversa-Mente Insieme APS”, l'Associazione In.Oltre.
Mille e trentacinque  organismi, associazioni ed istituzioni che producono iniziative concrete per il dialogo e per la pace: una grande ricchezza, un orgoglio per l’Italia.

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo, presente a Marrakech con la sua sede, ha ricordato il 70° anniversario della Dichiarazione Universale ONU dei Diritti dell’Uomo.
Il 10 dicembre 1948, 70 anni fa, a Parigi, l’Assemblea delle Nazioni Unite adottò la Dichiarazione universale dei Diritti dell’Uomo come "ideale comune da raggiungersi da tutti i popoli e tutte le Nazioni".
Presente a Marrakech il Segretario Generale dell'ONU Antonio Guterres che, nel corso della conferenza sulla migrazione, l'ha definita un "faro globale per la dignità, l'uguaglianza e il benessere".
"Da oltre sette decenni - ha affermato il Segretario Generalela Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ha ispirato milioni di donne e uomini a rivendicare i loro diritti e contestare le forze di oppressione, sfruttamento, discriminazione e ingiustizia".
L'anniversario è stato commemorato nelle città di tutto il mondo: a Napoli ed in altre città italiane la Fondazione Mediterraneo e la Federazione Anna Lindh Italia hanno svolto diverse significative manifestazioni.
Il presidente Capasso ha affermato che “I Diritti ed i Doveri sono due pilastri fondamentali per costruire e mantenere la pace: questi temi saranno al centro del World Peace Forum in programma a Napoli nel 2019”.

Leggi tutto: ...