FEDERAZIONE ANNA LINDH ITALIA

 

La Federazione Anna Lindh Italia, senza scopo di  lucro, condivide le finalità della Fondazione Anna Lindh  creata nel 2004 dalla Commissione europea congiuntamente ai 42 paesi euromediterranei. 
L’obiettivo della Federazione è promuovere, sostenere ed attuare l’interazione culturale e sociale tra l’Italia e i paesi euromediterranei in vari campi d’azione tra i quali: arte, architettura, archeologia, ambiente, artigianato, giovani, donne, diritti umani, migranti, mestieri d’arte, occupazione, formazione, educazione, infanzia, sport, dialogo interreligioso, legalità, musica, cultura del cibo, empowerment, tradizione, turismo, solidarietà sociale, scambi economici e culturali, mestieri d’arte.
In particolare la Federazione intende attuare iniziative in favore dei giovani finalizzate specialmente a restituire loro speranza e fiducia attraverso la promozione del “vero”, del “bello” e del “buono”.

La parlamentare europea Eleonora Forenza ha visitato il Museo della PaceMAMT esprimendo grande apprezzamento per questa azione della Fondazione Mediterraneo.
In questa occasione ha sottoscritto il Manifesto KIMIYYA in difesa dei diritti delle donne nel mondo.

Leggi tutto: ...

Si è svolto presso la Sala Posillipo dell’Hotel Royal Continental di Napoli il workshop “MED BLUE ECONOMY: IL MEDITERRANEO VEICOLO PER L’INTERNAZONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE” organizzato dalla CISE, Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico, in collaborazione con la Regione Campania e - tra gli altri - la Fondazione Mediterraneo.
Sono intervenuti il presidente del CISE Giuseppe Romano, presidente della CISE, Michele Capasso, Presidente della Fondazione Mediterraneo,  l’ambasciatore d’Egitto in Italia Hisham Badr, il direttore del porto di Alessandria Aldabah Abdulqadir Saied, il segretario generale della GWU Kevin Camilleri, il parlamentare libico Sdli Adel Ali B, Salvatore Forte, Presidente Consorzio Industriale Sud Pontino, Raffaella Pignetti, Presidente Consorzio ASI Caserta.
In questa occasione il presidente Capasso ha ricordato i rapporti con l’Egitto da 30 anni e l’ambasciatore Badr ha sottolineato l’importanza della Fondazione Mediterraneo che da 30 anni promuove e rafforza gli scambi economici, scientifici e culturali con l’Egitto: tra questi il nuovo piano che in collaborazione con l’Ambasciata sarà dedicato all’Egitto nella sede del Museo della Pace - MAMT.
Hanno partecipato al workshop rappresentanti e membri della “Federazione Anna Lindh Italia onlus”.

Leggi tutto: ...

Si è svolta presso la sede della Fondazione Mediterraneo e del Museo della PaceMAMT la Conferenza stampa di presentazione della conferenza internazionale “MED BLUE ECONOMY” organizzata dalla CISE, Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico, in collaborazione con la Regione Campania e  la Fondazione Mediterraneo.
Sono intervenuti Michele Capasso, Presidente della Fondazione Mediterraneo, Giuseppe Romano, presidente della CISE, Antonio Marchiello, Assessore alle attività produttive della Regione Campania, Ciro Fiola, Presidente della Camera di Commercio di Napoli, Salvatore Forte, Presidente Consorzio Industriale Sud Pontino e Raffaella Pignetti, Presidente Consorzio ASI Caserta.
Promuovere la internazionalizzazione delle imprese italiane nel Mediterraneo: questo l’obiettivo primario della Med Blue Economy, la manifestazione in svolgimento a Napoli: terza tappa, dopo La Valletta e Tunisi, nella ‘tre giorni’ (dal 14 al 16 febbraio 2018), il roadshow ospiterà la presentazione dei progetti finalizzati ad avviare investimenti ed attrarre capitali esteri, ma soprattutto assistere le imprese intenzionate ad espandersi in alcuni paesi-chiave del Mediterraneo come Egitto, Malta e Tunisia.
“In questa tappa napoletana – ha spiegato Giuseppe Romano, Presidente della CISE – siamo riusciti a coinvolgere un importante partner come la Regione Campania, con la presenza costante dell’assessorato alle attività produttive e dove possiamo contare sulla costruttiva partecipazione di altri paesi mediterranei, che ci consente di gettare concrete basi per la nostra idea di fondo che è quella di realizzare una macro regione del Mediterraneo che prescinda dai confini politici”.
Le aziende rivolte alla internazionalizzazione hanno poi anche degli impegni precisi come ha spiegato  Antonio Marchiello, Assessore alle attività produttive della Regione Campania: “Le imprese hanno l’obbligo di rimanere nella nostra regione per 7 anni, ma confidiamo che questo parametro temporale possa ampliarsi ad altri anni, perché ci impegneremo ad accompagnare le attività imprenditoriali avviate affinché migliorino, e non si giunga, come nel passato, a chiusure che provocano sempre disoccupazione”.

Leggi tutto: ...

Si è svolta presso il Teatrino di Corte di Palazzo Reale la prima giornata della Conferenza internazionale “MED BLUE ECONOMY” organizzata dalla CISE, Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico, in collaborazione con la Regione Campania e - tra gli altri - la Fondazione Mediterraneo.
Sono intervenuti il presidente della Regione Campania Enzo De Luca, Giuseppe Romano, presidente della CISE, Michele Capasso, Presidente della Fondazione Mediterraneo, Salvatore Forte, Presidente Consorzio Industriale Sud Pontino, Raffaella Pignetti, Presidente Consorzio ASI Caserta, Danilo Iervolino, Presidente Università Mercatorum, i presidenti degli Ordini Professionali di Napoli ed i rappresentanti diplomatici di vari Paesi. Moderatore il giornalista della TGR Massimo Calenda.
Promuovere la internazionalizzazione delle imprese italiane nel Mediterraneo: questo l’obiettivo primario della Med Blue Economy, la manifestazione in svolgimento a Napoli: terza tappa, dopo La Valletta e Tunisi, nella ‘tre giorni’ (dal 14 al 16 febbraio 2018), ha ospitato la presentazione dei progetti finalizzati ad avviare investimenti ed attrarre capitali esteri, ma soprattutto assistere le imprese intenzionate ad espandersi in alcuni paesi-chiave del Mediterraneo come Egitto, Malta e Tunisia.
Il Direttore Generale della CISE ing. Salvartore Puca ha  illustrato il Progetto pilota del PON Legalità 2014/20 “ASI…cura”, che vede il Consorzio di Napoli soggetto attuatore per garantire la sicurezza delle aree industriali; progetto che vale 92 milioni di euro e che coinvolge cinque regioni meridionali, con la fattiva partecipazione di Eurispes ed Universitas Mercatorum.
Il presidente Capasso ha svolto un intervento sull’importanza di costituire e rafforzare una coalizione di “Valori ed interessi condivisi”.
Hanno partecipato numerosi membri della Federazione Anna Lindh Italia Onlus.

Leggi tutto: ...

A Napoli presso la bellissima cornice emozionale e culturale offerta dalla Fondazione Mediterraneo e dal Museo della Pace - MAMT, si è svolta la terza tappa del cammino verso gli Stati Uniti d'Europa.
Il cammino è iniziato a Firenze, città del mai dimenticato Giorgio La Pira, presso la Fondazione Kennedy il 7 giugno 2018 con la presentazione all'interno del Progetto Tulipani Rossi del Manifesto di cui al link:

Successivamente lo scorso 8 novembre 2018  si è organizzato il seminario sulle forme di Stato e di Governo adatte agli Stati Uniti d'Europa alla luce della esperienza maturata sia in Svizzera che in Canada e negli Stati Uniti d'America. Di seguito i link relativi ad iniziativa.

La terza tappa ha proseguito nel cammino mettendo in evidenza della Unione Europea causata dalla Brexit e dal modello confederale che non è più capace di affrontare le sfide interne delle domande di uguaglianza e sicurezza ed esterne sul tipo della crisi derivante dalla globalizzazione e dalla incapacità di gestire in modo unitario le crisi geopolitiche del Mediterraneo e del continente americano.
Nel contesto emozionale del Museo della Pace - MAMT la tappa ha trovato, con il coordinamento di Michele Capasso, Salvatore Calleri e Giuseppe Lumìa, la sua condivisione tra i presenti nel discorso di Churchill a Zurigo letto dalla scrivania della sua stanza dell 'ex  “Grand Hotel de Londres”, sede oggi della Fondazione Mediterraneo.
Segue il link.

Il cammino proseguirà sempre a Napoli presso la Fondazione Mediterraneo il 17 maggio 2019 con il 1° Vertice sugli Stati Uniti d'Europa ed il 18 maggio 2019 con il 26° Vertice Internazionale Antimafia della Fondazione Caponnetto (in collaborazione con l’OMCOM e la Fondazione Mediterraneo).

Leggi tutto: ...