MAMT||Museo Mediterraneo dell' Arte, della Musica e delle Tradizioni

Il MAMTMuseo Mediterraneo dell'Arte, della Musica e delle Tradizioni è uno spazio creato dalla Fondazione Mediterraneo al fine di “vivere”, in maniera interattiva, le emozioni positive del Nostro Mare attraverso le Arti, la Musica e le Tradizioni.

Il MAMT è una delle principali iniziative della Fondazione Mediterraneo: uno spazio attivo per far dialogare Arti, Musica e Tradizioni del Mediterraneo all’interno della società contemporanea. La consapevolezza del passato di antiche tradizioni è la base per la costruzione di un’umanità di razionalità e relazioni: la grandezza del Mediterraneo unisce infatti l’ingegno, la fatica e l’intelligenza insieme alla capacità di condividere spazi e culture. Oggi più che mai il senso del futuro è dato dalla consapevolezza della sofferenza, dei conflitti e allo stesso tempo dalla capacità di condividere le gioie e i legami.

L'Arte e la Musica sono da sempre lo strumento di comunicazione e condivisione dell’umanità che, in un particolare percorso “Mediterraneo”, ci permettono di attraversare la violenza dell’essere umano che ha trovato in Bosnia, Palestina, Siria ed altri luoghi  l’espressione della sua più grande efferatezza: di ciò sono testimonianza le Mostre Bosnia, per non dimenticare e Sofferenza e Speranza nel mondo allestite all’interno del Museo.

Allo stesso tempo simboli che invitano all’incontro e alla speranza compaiono nelle terre della desolazione e del silenzio: Il Presepe di Ferrigno, la mostra Un Mare, tre Fedi, la Pace e L’ultima Cena napoletana fanno parte del patrimonio  espositivo del Museo.

Intorno al Totem della Pace ed alle altre opere di Mario Molinari, scultore del colore, accompagnano il solitario percorso di libertà Il Mondo Onirico di John Crown e la voglia di partecipazione e riconoscimento delle donne del Mediterraneo nella Mostra Stracciando i veli, donne artiste del Mondo Islamico.
Il Fado, il Flamenco, il Tango, il Sirtaki, il Canto di Napoli, le Grandi Opere liriche, la Musica Araba ed i Classici di tutti i tempi catturano il visitatore con la perfezione acustica della “Music Hall” del Museo.
Particolare significato assume la sezione dedicata a Pino Daniele.
Il calore della natura mediterranea e la consapevolezza di doverne preservare la memoria, la ricchezza e la fertilità trovano nella "Sezione Architettura" – con le presenze di Alvaro Siza, Pica Ciamarra Associati, Vittorio Di Pace, Nicola Pagliara, Marco Introini ed altri - e nelle Voci dei Migranti un ulteriore e raffinato punto di forza.
Le opere di Pietro e Rino Volpe tracciano segni mediterranei in cui la cultura e la letteratura si mescolano con la creatività costituendo una collezione unica.
Un insieme di video al altissima definizione sui siti più significativi della Regione Campania accoglierà i crocieristi ed i visitatori in tutto l'edificio: unico nel suo genere l'info point al piano terra prospiciente sulla piazza Municipio.

Il MAMT è, inoltre, un articolato sistema di servizi nel cuore della città di Napoli: la biblioteca, l’emeroteca, la music hall, le sale convegni, i ristoranti, l’Euromedcafé, le residenze e il book‑shop accolgono il visitatore con simpatia e calore: del Mediterraneo!

In occasione del 118° anniversario dalla nascita, il Museo della Pace MAMT ha dedicato una sezione dei percorsi emozionali a Gustavo Adolfo Rol. Una personalità di grande rilievo del ‘900 che molti hanno definito “uno spirito illuminato” nato per aiutare gli altri.
Tra i suoi estimatori ed amici Federico Fellini, Franco Zeffirelli, Albert Einstein, Charles De Gaulle, Marcello Mastroianni, Mario e Pia Molinari e tanti altri.

Leggi tutto: ...

L’Assessore alla Formazione della Regione Campania prof.ssa Armida Filippelli ha visitato il Museo della Pace MAMT accolta dal presidente Michele Capasso e dalla direttrice Pia Molinari.
Un Museo che proietta Napoli e la Campania nel Mondo: dalla Culla della Civiltà occidentale al Mediterraneo ed al Mondo! Per i valori di pace, di libertà e di democrazia. Mi auguro che tutti gli studenti e le studentesse del mondo abbiano l’opportunità di visitarlo. Grazie!”.
Queste le parole scritte sul registro d’onore dall’Assessore Armida Filippelli a conclusione della lunga visita al Museo e dopo aver visionato i principali percorsi emozionali: dalla “Grande Moschea” a “Pino Daniele Alive”; dall’ “Antico Egitto” a “Voci dei Migranti”; dall’ “Oratorio Salesiano Mondiale” al “Totem della Pace”.
L’Assessore Filippelli ha  espresso un particolare sentito apprezzamento per il presidente Michele Capasso che da 30 anni promuove il dialogo e la pace assegnando alla Regione Campania un ruolo di primaria importanza in questo processo.

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo partecipa alla mostra Fotografica dal titolo: “GUSTAVO ADOLFO ROL: LE POSSIBILITÀ DELL’INFINITO 2.0”. Un’occasione straordinaria per comprendere uno degli spiriti illuminati più significativi del ‘900.
Gustavo Rol viene raccontato al Museo della PaceMAMT in una sezione a lui dedicata.

Leggi tutto: ...

Nel rispetto del distanziamento e dei protocolli Covid 19, molti studenti sono intervenuti al Museo della PaceMAMT per celebrare la “Giornata Mondiale dell’Ambiente”, giunta quest’anno alla 47a edizione.
La prima si è tenuta nel 1974 con lo slogan “Only One Earth”. Tema che ha dato da sempre il tono a questa ricorrenza, dedicata alla consapevolezza critica verso l’ambiente e la sua tutela. L’urgenza invece è aumentata anno dopo anno.
Nel 1974, l’overshoot day, cioè il giorno in cui abbiamo consumato le risorse naturali che il mondo è capace di rigenerare in un anno e iniziamo a “rosicchiare” quelle del futuro, cadeva il 27 novembre. Quest’anno cadrà invece il 29 luglio, due mesi più presto.
Gli studenti hanno potuto vedere sui grandi videowall il messaggio del Segretario Generale dell’ONU Antonio Guterres che ha concluso con una nota positiva, invitando a guardare al futuro più che al passato, e richiamando all’azione.
Il presidente Michele Capasso ha donato agli studenti esemplari del libro “Questa nostra buona terra”, scritto con la compianta Suor Maria Pia Giudici ed ha sottolineato la necessità di non rimpiangere gli scempi del passato ma di pensare al futuro: proteggendo il creato, piantando alberi, rendendo verdi le nostre città, cambiando le nostre abitudini alimentari e disinquinando il mare, le coste e i corsi d’acqua.
In questa occasione il presidente Capasso ha presentato ai giovani il programma STATI UNITI DEL MONDO ed i video LA DIETA MEDITERRANEA e CILENTO EMOZIONI SENZA TEMPO.

Leggi tutto: ...

Dopo un intenso lavoro di riprese esterne con droni e telecamere cinematografiche in alta definizione ed un accurato lavoro di  post- produzione, sono stati completati i 36 video in tre lingue del programma “LA CAMPANIA DELLE EMOZIONI” – cofinanziato dalla Regione Campania nell’ambito del FESR 2014 – 2020 (OBIETTIVO SPECIFICO 3.3. - AZIONE 3.3.2 - CUP B62I18000620007).
Le imprese “Rinaldi Rosanna” e “4 Movies s.r.l.” hanno profuso ogni professionalità e sforzo per addivenire alla realizzazione di un prodotto di assoluta qualità, coerente con i video emozionali del Museo della Pace - MAMT: essi stessi “patrimonio emozionale dell’umanità”.
Le testimonianze degli operatori confermano  quanto realizzato.

Leggi tutto: ...

Sono stati completati i lavori di riqualificazione dello spazio sito al piano terra del Museo della Pace - MAMT che ospiterà il programma “LA CAMPANIA DELLE EMOZIONI”, cofinanziato dalla Regione Campania nell’ambito del FESR 2014 – 2020 (OBIETTIVO SPECIFICO 3.3. - AZIONE 3.3.2 - CUP B62I18000620007).
L’inaugurazione è in programma per il 16 giugno 2021.
In 2 sale immersive, con grandi videowall e schermi interattivi, sarà possibile fruire in alta definizione 4K e con suoni surround “Bose” di 36 video emozionali sui grandi attrattori della Regione Campania: dal Vesuvio a Paestum; dal Cilento a Pompei; dalla Certosa di Padula a Baia; da Ercolano a Cuma; da Capri ad Ischia e Procida; da Napoli a Salerno, Benevento Avellino, Caserta; dalla Costiera Amalfitana alla Costiera sorrentina; dalla Dieta mediterranea all’Arte del pizzaiuolo.
I video sono fruibili “Online “ su 3 canali youtube e sulla pagina FB.
Il presidente della Fondazione Mediterraneo prof. Michele Capasso si è felicitato con le imprese “Caiazzo srl”, “CNS soc.coop.a r.l.”, “Edilromolo” ed altre per l’impegno profuso e per la collaborazione prestata.

Leggi tutto: ...

Sono stati attivati  i canali on line  in tre lingue su “Youtube” concernenti il programma “LA CAMPANIA DELLE EMOZIONI”, cofinanziato dalla Regione Campania nell’ambito del FESR 2014 – 2020 (OBIETTIVO SPECIFICO 3.3. - AZIONE 3.3.2 - CUP B62I18000620007).
L’inaugurazione è in programma per il 14 giugno 2021.
Oltre ad essere fruibili “online” sulla piattaforma del Museo della Pace - MAMT, su 3 canali youtube e sulla pagina FB, in 2 sale immersive - con grandi videowall e schermi interattivi – appositamente allestite al piano terra del Museo della Pace – MAMT sarà possibile fruire in alta definizione 4K e con suoni surround “Bose” di 36 video emozionali sui grandi attrattori della Regione Campania: dal Vesuvio a Paestum; dal Cilento a Pompei; dalla Certosa di Padula a Baia; da Ercolano a Cuma; da Capri ad Ischia e Procida; da Napoli a Salerno, Benevento Avellino, Caserta; dalla Costiera Amalfitana alla Costiera sorrentina; dalla Dieta mediterranea all’Arte del pizzaiuolo.

Leggi tutto: ...

Al Museo della Pace - MAMT si è svolta una cerimonia commemorativa in occasione del 29° anniversario della strage di Capaci.
Dalle 8 del mattino sui grandi schermi - interni esdesterni - del Museo collegamenti con Palermo: prima con il Porto dove gli studenti si sono esibiti nell'Inno di Mameli, presenti il Ministro Bianchi e Maria Falcone, poi con l'aula bunker dell'Ucciardone per il ricordo in presenza del presidente Mattarella ed infine presso l'"albero di Falcone".
Contemporaneamnte vi è stata la partecipazione ai "Dialoghi sulle mafie", con la Fondazione Caponnetto e l'OMCOM - Osservatorio Mediterraneo sulla criminalità organizzata e le mafie.

Leggi tutto: ...