Donne

Sin dal 1994 la Fondazione Mediterraneo ha individuato nelle donne gli attori principali per sostenere il dialogo e la pace: seminari, workshops, appelli, pubblicazioni, mostre ed altre attività hanno lo scopo di promuovere l’uguaglianza di genere e la parità dei diritti.
In particolare, il programma “KIMIYYA” ha lo scopo di diffondere una cultura di rispetto e difesa dei diritti delle donne considerato il loro ruolo fondamentale di “attrici del dialogo”.
La Fondazione ha svolto nell’ultimo trentennio oltre 500 iniziative in favore delle donne.
Di seguito, solo come esempio, si riportano le principali.
L’insieme delle attività svolte è riportato nell’ ELENCO GENERALE PER ANNO.
Per l’insieme delle iniziative di “KIMIYYA” cliccare link soprariportato.

 

Il Presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e la responsabile dell’area “giovani, donne e creatività” Pia Molinari hanno visitato il Centro di Formazione dell’Unione delle Donne Marocchine.
Accolti dalla vicepresidente M.me Babea El Merini e da una delegazione di donne marocchine hanno visitato la scuola, il centro contro l’analfabetismo e le aule di formazione (sartoria, cucina, informatica, etc.).

 

Leggi tutto: ...

Il Presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e la responsabile dell’area “giovani, donne e creatività” Pia Molinari hanno avuto un incontro ufficiale con l’Unione delle Donne Marocchine.
Accolti dalla vicepresidente M.me Babea El Merini e da una delegazione di donne marocchine hanno visitato la sede nazionale dell’UNFM e predisposto un Memorandum per una cooperazione tra le due istituzioni sui bisogni delle donne.
 

Leggi tutto: ...

Il Presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e la responsabile dell’area “giovani, donne e creatività” Pia Molinari hanno avuto un incontro ufficiale con una delegazione dell’Unione Nazionale delle Donne Marocchine (UNFM) per finalizzare un protocollo di cooperazione concernente la creazione dell’”Osservatorio sui Bisogni delle Donne”, al fine di dare risposta a problemi quali la violenza, l’analfabetismo, l’eguaglianza di genere, i diritti umani, ecc.  

 

Leggi tutto: ...

Roma, 24-25 ottobre 2011

Conferenza Internazionale
LE DONNE AGENTI DI CAMBIAMENTO NEL SUD DEL MEDITERRANEO

La Fondazione Mediterraneo ha partecipato alla conferenza apportando il contributo maturato in 20 anni di attività a favore dell'eguaglianza di genere e dei diritti delle donne.

• Il programma

Svolta in Arabia Saudita: diritto di voto alle donne.

Il commento della principessa Wijdan Al-Hashemi, membro della Fondazione Mediterraneo, in un'intervista a “Il Mattino".

 

Leggi tutto: ...

Il presidente Capasso ha partecipato ad un incontro con Dacia Maraini sulle donne del Risorgimento italiano, sottolineando l’importanza fondamentale di alcune di esse nella costruzione dell’Unità d’Italia.

Il Premio Nobel Shirine Ebadi lancia un Appello per Sakineh Mohammadi Ashtiani, che viene accolto e diffuso da tutti i membri e da tutte le sedi della Fondazione Mediterraneo.

Sakineh, donna iraniana di 43 anni, madre di due figli, è stata condannata per adulterio e per complicità nell´omicidio del marito alla lapidazione.

Nell´Appello intellettuali quali il sociologo Edgar Morin, gli storici Elisabeth Roudinesco e Max Gallo, lo scrittore Marek Halter, i filosofi Daniel Schiffer e Michel Serres, chiedono "di mettere fine a questo genere di metodi come a questo castigo iniquo e barbaro", invocando anche "il rispetto della dignità e della libertà di tutte le iraniane oppresse o minacciate".

L´Institut Français de Naplesl´Università degli Studi di Napoli "l´Orientale"hanno ricevuto Wassyla Tamzali che ha presentato l´edizione italiana del suo libro "Una passione algerina" (ed. Filema).

Sono intervenuti il Prof. Luigi Mascilli Migliorini, il Prof. Mario Petrone ed il Presidente Michele Capasso.
Ha presieduto l´incontro Denis Barbet, Console Generale di Francia e Direttore de L´Institut Français de Naples.

Leggi tutto: ...