Giovani

Sin dal 1994 la Fondazione Mediterraneo finalizza le proprie attività per i giovani: seminari, workshops, gemellaggi, pubblicazioni, concerti, mostre ed altre attività hanno lo scopo di strutturare una vera cooperazione tra i giovani di tutto il mondo.
In particolare, il Museo della PaceMAMT ha lo scopo di restituire ai giovani la fiducia raccontando con un sistema multimediale senza precedenti il “positivo” che ci circonda.
La Fondazione ha svolto nell’ultimo trentennio oltre 3.000 iniziative in favore dei giovani.
Di seguito, solo come esempio, si riportano le principali.
L’insieme delle attività svolte è riportato nell’ ELENCO GENERALE PER ANNO

 

Il 6° World Urban Forum - organizzato a Napoli dalle Nazioni Unite - UN-Habitat – ha intenso altresì promuovere il ruolo dei giovani come attori di sviluppo delle città. A tal fine è stato organizzato per il giorno 2 settembre 2012 un’ Assemblea per la promozione della eguaglianza di genere  (World Urban Youth Assembly) .
Il presidente Michele Capasso ha tenuto una relazione nella sessione “Youth Employment, Entrepreneurship and Social responsibility: The development of initiatives for Urban Youth” .

Leggi tutto: ...

Durante un incontro con giovani volontari di vari movimenti, il presidente Capasso ha fatto loro dono del libro “Nostro Mare Nostro”.

 

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo partecipa e collabora al World Urban Forum e, specialmente, alla giornata dedicata ai giovani e alle donne.
In tale contesto si è svolto un incontro presso la Facoltà di Scienze Politiche di Napoli durante il quale il Presidente Capasso ha illustrato le attività centennali dedicate ai giovani e le prospettive future, auspicando il coinvolgimento delle Università per assegnare ai giovani un ruolo di primo piano nei processi della storia.

Leggi tutto: ...

Il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso ha visitato, accompagnato da Fatema Mernissi – Sociologa e Scrittrice del Marocco – i quartieri popolari di Sale e Rabat.

In questa occasione sono stati analizzati nuovi modelli di vita ed il nuovo ruolo di gruppi sociali – un tempo considerati emarginati – e che oggi, con gli spazi virtuali “Cyberspace” Internet e le nuove tecnologie sono al centro di nuovi modelli di sviluppo.

 

Leggi tutto: ...

Il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso ed il Prof. Driss Guerraoui, membro del comitato esecutivo della Fondazione, sono intervenuti all’incontro internazionale “L’ECONOMIE SOCIALE ET SOLIDAIRE: LEVIER D’APPUI AUX NOUVEAUX MODELES DE DEVELOPEMENT AU MAGHREB” svoltosi all’Università “Ibn Tofail” di Kénitra.

Nel corso di un colloquio con il Ministro dell’Università e della Ricerca Lohcen Daoudi sono state analizzate le tematiche concernenti l’economia sociale, la formazione dei quadri e le nuove sfide del mercato globale.

Leggi tutto: ...

Il Forum di Fès, organizzato quest’anno dal Centro Marocchino Interdisciplinare di Studi Strategici ed Internazionali (CMIESI) con la Fondazione Mediterraneo (FM) ed in collaborazione con vari partners tra cui la Lega degli Stati Arabi, è  stata un’occasione per giovani, studiosi, universitari, politici, diplomatici, alti funzionari internazionali, giornalisti ed attori della società civile provenienti dai 4 angoli del mondo, di riunirsi e dibattere insieme, di scambiarsi punti di vista, di analizzare e riflettere sulle tematiche principali dedicate ai “Giovani e alla sfida della Globalizzazione”.
Per la Fondazione Mediterraneo hanno partecipato il Presidente Michele Capasso ed i membri del Comitato scientifico esecutivo Pia Molinari e Driss Guerraoui (presidente del Forum Nazionale giovani del Marocco ), responsabili dell’area “giovani”.

 

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo - con il Presidente Michele Capasso ed i membri Pia Molinari, Driss Guerraoui e Caterina Arcidiacono – ha partecipato al seminario dedicato ai giovani ed alla transizione democratica nel Mediterraneo.
Unanime il riconoscimento al ventennale impegno assunto dalla Fondazione in favore dei giovani.

Leggi tutto: ...

Il Forum des Jeunes Marocains du 3ème Millénaire e l’Association d’Etudes et de Recherches pour le Développement hanno organizzato a Dakhla, dal 1 al 4 dicembre 2001, in partenariato con l’Agence du Sud, il Groupe OCP, la Wilaya di Dakhla , il Ministero della Gioventù e dello Sport, la la Royal Air Maroc, la World Peace Organisation e la Fondazione Mediterraneo  un incontro internazionale dal tema  “I giovani e la sicurezza umana”.
Questo incontro - che si è svolto in un momento in cui il Marocco conosce riforme politiche, sociali ed economiche di portata storica ed in un contesto mondiale  segnato da profonde trasformazioni -ha visto la partecipazione di oltre 220 attori militanti per la pace, tra i quali 200 giovani dai 18 ai 35 anni, provenienti dall’Africa, dal Mondo Arabo, dall’Asia, dall’Europa e dall’America del Nord e del Sud.
Durante quest’incontro si sono svolte conferenze animate da specialist in material di sicurezza umana e da personalità di livello mondiale; si sono altresì svolte attività culturali, artistiche e di solidarietà nei confronti delle popolazioni di Dakhla. Sono stati sottoscritti accordi in favore dei giovani delle province del Sud del Marocco.
A conclusion dell’incontro, I giovani rappresentanti dei 5 continenti hanno sottoscitto un Memorandum con il quale si è deciso di costituire la  Rete mondiale dei giovani per la sicurezza umana.
Driss Guerraoui, Coordinatore nazionale del  Forum des jeunes marocains pour le troisième millénaire e membro della Fondazione Mediterraneo, è stato l’animatore di questo incontro.

Leggi tutto: ...