Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

Maison de la Paix

CASA UNIVERSALE DELLE CULTURE

La Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture est un lieu hautement représentatif, où transmettre la connaissance des différentes identités et cultures du monde, en structurant de manière permanente des initiatives qui puissent produire la paix nécessaire pour un développement partagé.

La Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture (MdP) est un projet conçu par Michele Capasso, auquel ont adhéré les principaux Pays du monde et organismes internationaux. Il s’agit d’une architecture où est gardée la mémoire des nombreuses initiatives de Paix qui ont caractérisé l’histoire, souvent plus que les guerres, mais – surtout – un espace où “construire” la Paix.

L’ensemble architectonique a une valeur symbolique importante : il représente, en effet, les Pays du monde engagés dans le processus de paix et la Pays victimes des conflits.

Proposée par la Fondazione Mediterraneo avec la "Maison des Alliances" – avec les principaux organismes adhérants, tels que l’Assemblée Parlementaire de la Méditerranée, la Ligues des Etats Arabes, la Fondation Euro-méditerranéenne Anna Lindh et autres – la MdP constitue un point de référence pour tous ceux qui veulent “embrasser la paix”.

Son symbole est le "Totem de la Paix" du sculpteur Mario Molinari , que la Fondazione Mediterraneo est entrain de diffuser dans tout le monde, en constituant le réseau des “Ville pour la Paix”.

Le premier siège de la MdP a été inauguré le 14 juin 2010 (Naissance de la Maison de la Paix – Maison Universelle des Cultures) dans l’immeuble historique du Grand Hôtel de Londres à Naples.

L’action de la Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture est finalisée à la valorisation des initiative principales du « Forum Universel des Cultures » de : Barcelone (2004), Monterrey (2007), Valparaiso (2010) et Naples (2013).

IL MARE, IL VIAGGIO, L’INTEGRAZIONE: GIORNATA MONDIALE UNESCO DELLA SCIENZA PER LA PACE E LO SVILUPPO

Imprimer
PDF

La Giornata Mondiale della Scienza per la Pace e lo Sviluppo, promossa dall’UNESCO, si celebra il 10 novembre di ogni anno per richiamare il ruolo della scienza quale fattore di pace tra i popoli e di sviluppo sociale ed economico della società. A tal fine le organizzazioni governative e non, autorità locali, istituzioni scientifiche, università, scuole, media sono sollecitati a organizzare eventi per celebrare il “World Science Day”. Richiamando la necessità di un più intenso rapporto tra Scienza, Politica e Società, la Giornata è l’occasione per sottolineare il ruolo della scienza e degli scienziati nella creazione di una società inclusiva e sostenibile dove i cittadini siano partecipi di questo sviluppo scientifico.
Inserita come ultima giornata del programma di Futuro Remoto dedicato al Mare, la giornata sarà un’occasione di incontro con il pubblico e le comunità migrantisui temi del viaggio e dell’integrazione. Ciò anche con l’obiettivo di contrastare l’indifferenza che, purtroppo, in Italia ed Europa spesso accoglie le tragiche notizie che vengono dal Mediterraneo, da sempre crocevia di idee e culture e oggi, invece, sempre più spesso tomba di quanti sfuggono a un destino di guerra e fame.
Durante l’evento ci sarà una sessione poster dove le organizzazioni, associazioni e ONG potranno esporre e illustrare le proprie esperienze e i propri progetti inviando i loro materiali attraverso un form disponibile a questo link dove si trova anche il programma provvisorio della giornata.

Lire la suite...

FESTA DI SAN FRANCESCO, LA BENEDIZIONE ALL’ITALIA

Imprimer
PDF

Una delegazione della Fondazione Mediterraneo ha partecipato ad Assisi alla Festa di San Francesco, portando il sentimento dei giovani di tutto il mondo riuniti a Napoli nello stesso giorno.
"Sono tre i messaggi che Assisi invia al Governo" ha detto il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, nel suo intervento alla Festa di San Francesco.
"Il primo - ha affermato - ci invita al rispetto dell'ambiente, del Creato per un modello di vita umano e sostenibile".
"Il secondo - ha aggiunto Renzi - parte dall'espressione 'Va e ripara la nostra casa'. Per noi significa riparare il nostro Paese, intervenendo sui temi del lavoro, della scuola, della giustizia, della pubblica amministrazione". Renzi, a proposito del lavoro ha citato la vertenza AST di Terni, rivolgendo "un pensiero agli uomini e alle donne che stanno aspettando la conclusione di una trattativa difficile".
"Il terzo messaggio riguarda la 'Perfetta letizia' cioè uno stile e un modo di vivere. Un augurio a tutti quelli che si chiamano Francesco e un augurio a tutti noi che ci chiamiamo Italia, per portare avanti il nostro futuro. Buon San Francesco all'Italia!", ha concluso Renzi.

Lire la suite...

APPUNTAMENTO MONDIALE DEI GIOVANI PER LA PACE

Imprimer
PDF

La  Fondazione Mediterraneo ha aderito, promosso e sostenuto l’APPUNTAMENTO MONDIALE DEI GIOVANI.
La sede di Napoli della Fondazione ha ospitato l’organizzazione dell’evento nei giorni precedenti.
In piazza Plebiscito una delegazione della Fondazione guidata dal presidente Michele Capasso, Pia Molinari, Jacopo Molinari, Paola Bovier, Fara Paolillo, Suor Maria Pia Giudici ed altri membri ha accolto i giovani provenienti dalle associazioni e dalle reti della Fondazione coinvolgendo le parrocchie napoletane ed i giovani delle periferie.
In questa occasione è stato diffuso il messaggio ai giovani di Suor Maria Pia Giudici.

Lire la suite...

LA FONDAZIONE MEDITERRANEO PRESENTE ALLA “FESTA DEL SACRIFICO”

Imprimer
PDF

Una folla di fedeli Islamici hanno celebrato a Napoli la Festa del sacrificio riunendosi in preghiera in piazza Mancini e a Porta Nolana. In occasione dell’evento, una delegazione della Fondazione Mediterraneo ha preso parte alle celebrazioni, esprimendo il proprio sostegno alla comunità islamica di Napoli.

Lire la suite...

AL LICEO GENOVESI PIANTATO L’ALBERO DELLA PACE

Imprimer
PDF

Michele Capasso ed Ernesto Olivero sono intervenuti alla cerimonia dell’”Albero della Pace” piantato nell’atrio dello storico Liceo Genovesi di Napoli.
L’evento, organizzato e voluto dal prof. Alfonso Pecoraro Scanio - già ministro dell’Ambiente e presidente della Fondazione Univerde – prevede ogni anno, nella ricorrenza di San Francesco, la donazione di un albero in una scuola.
In questa occasione è stato presentato l’Appuntamento mondiale dei giovani.
Il presidente Capasso si è detto particolarmente commosso in quanto il Liceo Genovesi è quello da lui frequentato nel periodo 1967-1972.

Lire la suite...