Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

Maison de la Paix

CASA UNIVERSALE DELLE CULTURE

The Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture is a place strongly representative, in which will convey the knowledge of the different identities and cultures, structuring permanently initiatives aimed at the spreading of peace, necessary for the shared development.

The Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture (MdP) is a project conceived by Michele Capasso, approved by many Countries and international organizations. It is an architecture that keeps the memory of many Peace activities which created history, often more than the wars, but it is – above all – a space "to build” Peace.

The architectonical complex has an important symbolic worth: it represents the Countries of the World engaged in the Peace process and the Countries victim of the conflicts.

Proposed by the Fondazione Mediterraneo with the Maison des Alliances – together with the main adherent organizations, such as the Mediterranean Parliamentary Assembly, the League of Arab States, the "Anna Lindh" Euro-Mediterranean Foundation and others, the MdP represents a referent point for all the ones who dedicate their lives to peace.

The symbol of the MdP is the "Totem for Peace", an artwork by the Italian sculptor Mario Molinari which the Fondazione Mediterraneo is promoting all around the world, creating the network of the "Cities for Peace".

The first seat of the MdP was inaugurated on the 14th of June 2010 (Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture) in the historical building of the Grand Hotel de Londres in Naples.

The action of the Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture aims at improving the main activities of the "Universal Forum of Cultures" in: Barcelona (2004), Monterrey (2007), Valparaiso (2010) and Naples (2013).

SULLE TRACCE DI SANT’EFISIO: 361 ANNI DI CAMMINO, FEDE, CULTURA E TRADIZIONI

Print
PDF

Il presidente Michele Capasso, accompagnato da Daniele Cocco, ha ripercorso la storia del patrono di Cagliari Sant’Efisio, del quale durante il mese di maggio si celebra il 361 ° anniversario di un percorso fatto di fede, cultura e tradizioni. Un momento emozionante in un’architettura che racchiude varie contaminazioni e, in modo particolare, quella del barocco piemontese.

Read more...

UNA MINIERA DI EMOZIONI

Print
PDF

Accompagnato dal vicesindaco di Iglesias Simone Franceschi e dal geologo Giampiero Pinna il presidente Capasso ha visitato la città sarda e, specialmente, le meraviglie del Parco minerario: dalla Miniera di Monteponi - Pozzo Sella al Porto Flavia sul mare.
Patrimonio UNESCO dell’umanità, le miniere di Iglesias trasmettono emozioni uniche: dai pozzi minerari ai modelli in legno e, non ultimo, le tecniche di trasporto che all’epoca erano di assoluta avanguardia.
Il presidente Capasso ha proposto di valorizzare il parco con un programma dal titolo “La Sardegna delle emozioni” con la possibilità di custodire in questo luogo – dove non vi è alcun rischio sismico, vulcanico e geologico – i reperti, gli oggetti e le memorie che in tante parti d’Italia e del Mediterraneo sono a rischio.

Read more...

HASHTAG MOLO SAN VINCENZO: IL MARE RESTITUITO ALLA CITTÀ

Print
PDF

La nuova iniziativa del gruppo “Friends of Molo San Vincenzo” prosegue il percorso iniziato nel 2015 e rafforza l'obiettivo di restituire il Molo alla città sia nella sua funzione portuale sia come spazio pubblico aperto alla comunità urbana, favorendo il dialogo e la collaborazione tra le Istituzioni coinvolte.
Il progetto è stato pensato e organizzato dagli studenti e docenti del corso di laurea in psicologia dell'Università Federico II in collaborazione con CNR IRISS, Propeller Club Port of Naples, Lega Navale, ANIAI Campania, grazie al sostegno delle Istituzioni: Marina Militare, Comune di Napoli, Autorità di Sistema Portuale Medio Tirreno.
L'evento svoltosi rientra nel Maggio Napoletano promosso e organizzato dall'Assessorato alla Qualità della Vita e alle Pari Opportunità con delega al Mare del Comune di Napoli.
La terza missione dell'Università Federico II e del CNR, il public engagement, si concretizza in questo progetto di ricerca-azione del Community psychology lab e degli urbanisti dell'IRISS.
I "Pazzarielli” napoletani hanno guidato all’assaggio di prodotti tipici della tradizione napoletana (con Associazione Italiana Sommelier AIS, Cantine Astroni, Enopanetteria I Sapori della tradizione, Torrone La Provenzale) e alla visione della mostra “Pollution, Restitution, Recreation” del “Sea Artist” Paolo Valerio. 
Il tutto è stato accompagnato da musica e spettacoli di danza live dell’Accademia Napoletana Danza di Stefania Calabrese e il Gruppo musicale “Lavori in corso” di UOSM29, Asl Na1 Centro, partnership tecnica Azienda Napoletana Mobilità, CHEESE e Poligrafica Stiglione.
Si è compiuto un ulteriore importante passo per riportare il molo più antico di Napoli nel corpo vivo della città.
Un plauso alla prof. Arcidiacono ed a tutti i docenti e studenti dell'Università Federico II di Napoli.
La Fondazione Mediterraneo sostiene questa importante iniziativa per la città di Napoli.

Read more...

I PARTECIPANTI AL PROGETTO ERASMUS CLASS “INVEST” ALLA FONDAZIONE MEDITERRANEO

Print
PDF

La Fondazione Mediterraneo - nel quadro delle politiche di collaborazione e visibilità per progetti finanziati dall’Unione Europea - ha ospitato un incontro internazionale dei partecipanti al progetto “INVEST” finanziato dal programma Erasmus Class.
L’obiettivo del progetto è quello di attuare modelli formativi per giovani imprenditori dai 18 ai 25 anni al fine di rafforzare le loro capacità nei rapporti finanziari, con le banche e con la società.

Read more...

UNA VELA SPECIALE NELL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI

Print
PDF

Quasi completato l’allestimento di un’imbarcazione speciale nell’Accademia di Belle Arti di Roma: un veliero con tante “bandiere” inneggianti alla pace e a l dialogo.

Read more...