Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

Maison de la Paix

CASA UNIVERSALE DELLE CULTURE

The Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture is a place strongly representative, in which will convey the knowledge of the different identities and cultures, structuring permanently initiatives aimed at the spreading of peace, necessary for the shared development.

The Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture (MdP) is a project conceived by Michele Capasso, approved by many Countries and international organizations. It is an architecture that keeps the memory of many Peace activities which created history, often more than the wars, but it is – above all – a space "to build” Peace.

The architectonical complex has an important symbolic worth: it represents the Countries of the World engaged in the Peace process and the Countries victim of the conflicts.

Proposed by the Fondazione Mediterraneo with the Maison des Alliances – together with the main adherent organizations, such as the Mediterranean Parliamentary Assembly, the League of Arab States, the "Anna Lindh" Euro-Mediterranean Foundation and others, the MdP represents a referent point for all the ones who dedicate their lives to peace.

The symbol of the MdP is the "Totem for Peace", an artwork by the Italian sculptor Mario Molinari which the Fondazione Mediterraneo is promoting all around the world, creating the network of the "Cities for Peace".

The first seat of the MdP was inaugurated on the 14th of June 2010 (Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture) in the historical building of the Grand Hotel de Londres in Naples.

The action of the Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture aims at improving the main activities of the "Universal Forum of Cultures" in: Barcelona (2004), Monterrey (2007), Valparaiso (2010) and Naples (2013).

MED 2017

Print
PDF

MED 2017 is the 3rd edition of the annual high–level initiative, co–organized by the Italian Ministry of Foreign Affairs and International Cooperation and the Italian Institute for International Political Studies (ISPI). This event is intended to turn Rome into a global hub for high–level dialogues on the broader Mediterranean, with a view to re–thinking traditional approaches and drafting a new "positive agenda".
The president of the Fondazione Mediterraneo Michele Capasso underlined the importance of the meetings and the role that the Foundation has had since 1989 when "little was said about the Mediterranean".
In particular, he recalled the importance of the "Euromed Civil Forum" and, in particular, that of Naples, which is celebrated in just a few days. On that occasion, 3,000 participants from 36 countries emphasized the importance of dialogue and coexistence as fundamental pillars for cooperation and peace.

Read more...

MEDICI IMPEGNATI PER LA SOLIDARIETÀ CON LA FONDAZIONE MEDITERRANEO

Print
PDF

Molti medici partecipanti al “IV Corso di ecografia in urgenza emergenza”, guidati dal dott. Marco Garrone dell’Ospedale Mauriziano di Torino e dalla dottoressa Stefania Tamburrini dell’Ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli, hanno manifestato la loro disponibilità a formare medici e personale di strutture presenti nei paesi disagiati della Riva Sud del Mediterraneo e dell’Africa.

Read more...

UFM STAKE HOLDER CONFERENCE OF THE BLUE ECONOMY

Print
PDF

La Conferenza dell’Unione per il Mediterrano (UfM) dedicata al Mare Mediterraneo si e' conclusa ieri con due dichiarazioni politiche: una tra il Segretario Generale dell UfM Sijilmassi e la Commissione generale della Pesca della FAO e una tra i 10 Ministri del Mediterraneo (Algeria, Libia, Marocco, Mauritania, Tunisia, Francia, Italia, Malta, Portogallo, Spagna) per rafforzare l'impegno politico sullo sviluppo sostenibile della Economia del Mare tramite la cooperazione nel campo della sicurezza dei mari, delle aree marine protette, della pesca, del turismo, della Ricerca ed Innovazione. È stato un passo significativo verso una proiezione della Campania EuroMediterranea.
Il presidente della Fondazione Mediterraneo ha ricordato l’antica amicizia con il Segretario Fatallah Sijilmassi e l’azione di anticipazione assunta dal “II FORUM CIVILE EUROMED” svoltosi a Napoli 20 anni fa con il sostegno della Regione Campania: già allora, i 3.000 delegati di 36 Paesi presenti a Napoli affrontarono in una specifica sessione di lavoro le medesime tematiche con proposte ancora oggi attuali e in massima parte inevase.
Speriamo che questo nuovo slancio possa condurre alla salvaguardia della risorsa-mare, in un mare “chiuso”, qual è il Mediterraneo, che appare sempre di più, ogni giorno, diviso “da noi” e non “tra noi”.

Read more...

LA FONDAZIONE MEDITERRANEO PARTNER DELLA “AL-BABTAIN CHAIR FOR PEACE”

Print
PDF

Si è svolta nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università Roma Tre la “Conferenza internazionale per la presentazione della Abdulaziz Saud Al-Babtain chair for peace”.
Dopo gli indirizzi di saluto del Magnifico Rettore Luca Pietromarchi e del prof. Luigi Moccia è intervenuto Abdulaziz Saud Al-Babtain che ha illustrato le finalità della Cattedra sostenuta dalle Nazioni Unite e ringraziato i partner dell’iniziativa (Roma 3, Fondazione Mediterraneo, IPI, SIOI).
Di seguito sono intervenuti Michael Frendo, Jorge Sampaio, Vincenzo Scotti, Charles Ferdinand Notomb, Nejib Friji, George Ulrich.
Il presidente Michele Capasso ha ricordato l’affettuoso legame con Abdulaziz Al-Babtain ed il sostegno alla “Cattedra della Pace” da parte della Fondazione Mediterraneo e della sua rete di università e di organismi della società civile e delle istituzioni.

Read more...

INCONTRO CON L’AMBASCIATORE DI TUNISIA

Print
PDF

Il presidente della Fondazione Michele Capasso ha incontrato l’Ambasciatore di Tunisia a Roma Moez Sinaoui con il quale sono state pianificate attività di promozione e scambio interculturale con la Tunisia.

Read more...