Tutti gli Eventi e le Iniziative || Anno per Anno

Il presidente Michele Capasso, i membri del Consiglio Direttivo e del Comitato Scientifico Internazionale, i rappresentanti delle Sezioni autonome e delle sedi distaccate, esprimono profondo cordoglio per la morte del prof. Giuseppe Galasso: con Gerardo Marotta, Raffaele La Capria e tanti altri membro prestigioso del Comitato Scientifico Internazionale della Fondazione Mediterraneo.
Sin dall'inizio delle attività della Fondazione nacque una collaborazione profonda fondata su comuni ideali e sul rispetto di valori intramontabili come quelli che furono alla base del glorioso Risorgimento italiano.
Un patrimonio comune unico fatto di iniziative e conferenze: la grande testimonianza della visione di un uomo, Giuseppe Galasso, che ha saputo restituire a Napoli il ruolo di grande capitale nella Storia e nella Vita.

Leggi tutto: ...

In occasione del World Peace Forum che si svolgerà a Napoli nel 2019 la Fondazione Mediterraneo annuncia in contemporanea lo svolgimento della XII° Edizione del "Concerto per la Pace".
Parteciperanno artisti di vari Paesi come accadde nel 2010 in occasione del Concerto la Teatro San Carlo.

Leggi tutto: ...

Il presidente della Turchia Recep Tayyp Erdoğan è in visita a Roma per un solo giorno: con moglie, figlia ed alcuni ministri.
Ha incontrato Papa Francesco, il presidente Sergio Mattarella, il premier Paolo Gentiloni ed alcuni imprenditori che operano in Turchia. Contrastanti le valutazioni tra proteste, speranze e misure di sicurezza eccezionali.
Sul tappeto i problemi di sempre: diritti umani, guerra con i Curdi, contrasto alla laicità dello Stato e via per un lungo elenco.
“Una lunga serie di occasioni perdute - commenta il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso, che con il presidente Erdoğan ha avuto numerosi incontri a partire dal 2005 - che avrebbero potuto incidere sul processo della nostra storia. Quando il presidente Erdoğan venne a Napoli presso la sede della nostra Fondazione nel settembre 2005 (accompagnato da molti ministri ed in presenza dei massimi rappresentati delle istituzioni europee) chiese la collaborazione alla Fondazione per una rapida adesione della Turchia all’Unione europea. In quella occasione elencammo una serie di priorità e dettagliammo le cose da fare: a partire dai diritti umani, dalle donne, dal rispetto delle diverse culture e via per un elenco di 20 punti contenuti nel nostro programma “Grande Mediterraneo” che lo stesso Erdoğan allora apprezzò (ved. intervista a “IL MATTINO”). Nessuna di quelle raccomandazioni è stata poi realizzata. A conclusione di quell’incontro ed in altri svoltisi negli anni successivi fino al 2015 allertammo il presidente Erdoğan sul rischio di una deriva autoritaria che avrebbe potuto stravolgere il processo democratico e l’adesione della Turchia all’UE. I fatti degli ultimi anni ci hanno dato ragione”.

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo ha collaborato ed ospitato al Museo della PaceMAMT il Corso di perfezionamento “Nutrizione, bellezza e benessere”.
Presieduto dai proff. B. Guida e L. Scaramuzzino il Corso si è svolto sotto la direzione scientifica della dott.ssa Adriana Carotenuto ed ha visto interventi di specialisti multidisciplinari che hanno arricchito i contenuti  attraverso puntuali esposizioni visibili nei link sotto riportati.

Leggi tutto: ...

In occasione della Festa dedicata a San Giovanni Bosco numerose iniziative si sono svolte al Museo della Pace: incontri di giovani, visita ai percorsi emozionali dedicati a Don Bosco, preghiere comuni nella Cappella con le reliquie di Don Bosco.
In questa occasione Don Mario Maritano (SDB) ha officiato una celebrazione con un momento di preghiera e di riflessione sull’opera di Don Bosco per i giovani.

Leggi tutto: ...

In occasione della Festa di San Giovanni Bosco si è svolta l’inaugurazione dell’opera “Totem della Pace” dello scultore Molinari presso l’oratorio dell’Istituto Santa Maria Mazzarello di Torre Annunziata.
Dopo gli indirizzi di saluto della direttrice dell’istituto Suor Marianna, della viceispettrice meridionale Suor Carla e della responsabile dell’oratorio Suor Angela sono intervenuti il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso, la responsabile del progetto “Totem della Pace” Pia Molinari, il sindaco di Torre Annuziata Enzo Ascione ed i sacerdoti Don Franco e Don Mario.
In particolare il presidente Capasso ha sottolineato l’importanza delle “Mani della Pace” riprodotte dai ragazzi e dalle ragazze dell’Oratorio: un IMPEGNO ad essere costruttori di pace che sin dall’infanzia deve coinvolgere i bambini e le bambine affinchè crescano con un insieme di valori capaci di controbattere le avversità ed il male della vita.

Leggi tutto: ...

In occasione della Festa di San Giovanni Bosco si è svolta l’inaugurazione dell’opera “Totem della Pace” dello scultore Molinari presso l’oratorio dell’Istituto Santa Maria Mazzarello di Torre Annunziata.
Dopo gli indirizzi di saluto della direttrice dell’istituto Suor Marianna, della viceispettrice meridionale Suor Carla e della responsabile dell’oratorio Suor Angela sono intervenuti il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso, la responsabile del progetto “Totem della Pace” Pia Molinari, il sindaco di Torre Annuziata Enzo Ascione ed i sacerdoti Don Franco e Don Mario.
In particolare il presidente Capasso ha sottolineato i rapporti intercorsi con il comune di Torre Annunziata sin dal 2013 e l’impegno assunto per realizzare l’opera monumentale “Totem della Pace” ed iniziative in favore dell’infanzia abbandonata.
L’iniziativa si inserisce nella più ampia azione di solidarietà ed aiuto che la Fondazione Mediterraneo ha intrapreso per l’Oratorio dell’Istituto Mazzarello di Torre Annunziata.
In questa occasione i ragazzi e le ragazze dell’Oratorio si sono esibiti nella performance musicale “Vulessetruvà pace”.
Sul pannello in cui si trova l’opera “Totem della Pace” sono riprodotte le sagome delle mani dei ragazzi che assumono l’impegno ad essere “costruttori di pace”.

Leggi tutto: ...

La Fondazione Mediterraneo nel corso dell'incontro internazionale "La Cultura della Pace per la Sicurezza delle Future Generazioni" ha ribadito la necessità della risoluzione del conflitto Israelo-Palestinese secondo lo schema di "Due Popoli in Due Stati" e Gerusalemme capitale condivisa.
In questa occasione il presidente Capasso ha ricordato la trentennale attività della Fondazione Mediterraneo per la risoluzione del conflitto sottolineando l'importanza degli appelli lanciati e dei risultati degli incontri e delle visite presso la sede di Napoli della Fondazione Mediterraneo con i presidenti Arafat, Abu Mazen e Peres.

Leggi tutto: ...

Si è svolta a Roma l'incontro internazionale "La Cultura della Pace per la Sicurezza delle Future Generazioni" organizzato dalla Abdulaziz Saud Al-Babtain Cultural Foundation in collaborazione con la Fondazione Mediterraneo ed altre istituzioni internazionali tra le quali:

  • EIUC, European Inter-University Centre for Human Rights and Democratisation;
  • CeAS, Per l'Europa dei Popoli e la Pace nel Mondo - Università Roma 3;
  • IPI, International Peace Institute;
  • Fondation du Dialogue Sud-Nord Méditerranée
  • SIOI, Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale;

Tra gli interventi:

  • Abdulaziz Saud Al-Babtain, Presidente dell'Abdulaziz Saud Al-Babtain Cultural Foundation;
  • Charles Ferdinand Nothomb, Presidente della Fondation du Dialogue Sud-Nord Méditerranée;
  • Terje Red Larsen, Presidente dell'IPI;
  • Michele Capasso, Presidente della Fondazione Mediterraneo;
  • George Ulrich, Direttore Generale dell'EIUC;
  • Luigi Moccia; presidente del CeAS.

In questa occasione il presidente Capasso ha offerto la sede della Fondazione Mediterraneo e del Museo della Pace - MAMT quale sede operativa della Abdulaziz Saud Al-Babtain Cultural Foundation dedicata all'educazione alla Pace per i ragazzi a partire dai 6 anni di età: un emergenza epocale che richiede il massimo impegno per iniettare i valori e gli strumenti per la pace gia ai bambini che si affacciano alla vita".

Leggi tutto: ...

Come ogni anno il Museo della Pace ha svolto vari eventi con gli studenti delle scuole e vari gruppi di visitatori in occasione della “Giornata della Memoria”.
Nella Sala Israele sono stati proiettati vari video, alcuni anche inediti, sulla Shoah e sulla deportazione degli Ebrei nei vari campi di concentramento.
Grande emozione ed apprezzamento tra i visitatori.

Leggi tutto: ...