MOHAMED ABOU EL ENEIN E L’AMBASCIATORE HISHAM BADR RENDONO OMAGGIO ALLA SEZIONE DEL MUSEO DELLA PACE - MAMT DEDICATA ALLO SCULTORE MARIO MOLINARI

Accolto da Pia Molinari, Mohamed Abou El Enein - con una folta delegazione di diplomatici e giornalisti della Repubblica Araba d’Egitto, guidata dall’ambasciatore d’Egitto in Italia Hisham Badr - ha reso omaggio alla sezione del Museo della Pace - MAMT dedicata a Mario Molinari, esprimendo ammirazione per lo “Scultore del colore”.

Leggi tutto: ...

LA MOZZARELLA NELLA MORTELLA AL MUSEO DELLA PACE

Tra le eccellenze della Campania presenti al Museo della PaceMAMT ha avuto grande successo la “mozzarella nella mortella” del caseificio “Le Starze” di proprietà del giovane Mario Di Bartolomeo.
Personaggi provenienti da tutto il mondo – tra i quali Stefano Ricci, l’ambasciatore d’Egitto in Italia Badr e l’imprenditore e politico egiziano Mohamed Abou El Enein – hanno apprezzato questo prodotto unico.

Leggi tutto: ...

DONNE INTORNO AL TOTEM DELLA PACE DI MOLINARI

Accolte da Pia Molinari esponenti del mondo femminile di Italia, Egitto e Tunisia impegnate nell’impresa, nell’associazionismo e nella diplomazia si sono riunte intorno al Totem della Pace di Molinari.
Molte le rappresentanti della “Federazione Anna Lindh Italia”.

Leggi tutto: ...

L’EGITTO E LA TUNISIA RENDONO OMAGGIO AL TOTEM DELLA PACE DI MOLINARI CON L’URNA DEL MIGRANTE IGNOTO

Una delegazione congiunta della Repubblica Araba d’Egitto - guidata da Mohamed Abou El Enein e dall’ambasciatore d’Egitto in Italia Hisham Mohamed Moustafa Badr e composta da parlamentari e giornalisti arabi - e della Repubblica di Tunisia - guidata dalla Console Generale Beya Ben Abdelbaki Fraoua - hanno reso omaggio al TOTEM DELLA PACE con l’urna del Migrante Ignoto nel Porto di Napoli apponendo una corona d’alloro.
Presenti i rappresentanti di vari Paesi, dell’Autorità Portuale di Napoli, della Famiglia Salesiana, delle Suore FMA e della Federazione Anna Lindh Italia Onlus.
IL parroco di Ottaviano con una rappresentanza della comunità religiosa ha recitato la preghiera del Migrante, condivisa dai rappresentanti musulmani delle comunità campane aderenti con le loro associazioni alla Federazione Anna Lindh Italia.

Leggi tutto: ...

ALL’EGIZIANO MOHAMED ABOU EL ENEIN IL PREMIO MEDITERRANEO DIPLOMAZIA E SVILUPPO

Si è svolta a Napoli, presso la sede del Museo della Pace - MAMT, la cerimonia del “Premio Mediterraneo Diplomazia e Sviluppo 2018” attribuito a MOHAMED ABOU EL ENEIN.
Presente una folta delegazione di diplomatici e giornalisti della Repubblica Araba d’Egitto, guidata da dall’ambasciatore d’Egitto in Italia HISHAM MOHAMED MOUSTAFA BADR.
Questo premio è un’opera artistica realizzata dallo scultore MARIO MOLINARI che rappresenta un simbolo di pace e di vita comune: tra coloro che hanno già ricevuto questo riconoscimento nel mondo arabo il compianto NAJIB MAHFOUZ.
Il Premio Mediterraneo gode di fama internazionale ed è sostenuto da molte istituzioni internazionali.
Alla cerimonia hanno partecipato diplomatici di vari Paesi e membri della Fondazione Mediterraneo e della Federazione Anna Lindh Italia.

Leggi tutto: ...

ALLA SAPIENZA UNA CATTEDRA TITOLATA AL RE DEL BAHREIN HAMAD

La Fondazione Mediterraneo è intervenuta alla cerimonia di istituzione della cattedra dedicata dall’Università “La Sapienza” al "dialogo e convivenza pacifica tra le religioni". Nell’aula magna del Palazzo del Rettorato, si è svolta la cerimonia di inaugurazione della cattedra dal titolo “King Hamad Chair for inter-religious dialogue and peaceful co-existence”, il cui titolare è Alessandro Saggioro. La cerimonia si è aperta con i saluti del Rettore Eugenio Gaudio e del principe ereditario Sheikh Abdulla bin Hamad Al Khalifa in rappresentanza di SM il re del Bahrain Ḥamad bin ʿĪsā Āl Khalīfa.
L’istituzione della Cattedra ha lo scopo di coinvolgere le nuove generazioni in una politica di conoscenza e di relazione fra culture e religioni, come antidoto a estremismi e radicalismi. In una recente dichiarazione, Sua Maestà il re del Bahrain ha affermato: « l’ignoranza è nemica della pace e pertanto è nostro dovere imparare, condividere e vivere insieme ».

Leggi tutto: ...

GIUSEPPINA TORRE AL MUSEO DELLA PACE - MAMT

Accompagnata da Riccardo Vitanza la pianista Giuseppina Torre ha visitato il Museo della PaceMAMT ed ha fatto dono di due sue composizione suonate al pianoforte.

Leggi tutto: ...

LA CITÉ DE LA CULTURE PARTNER DELLA FONDAZIONE MEDITERRANEO

Nel corso di un incontro tra il direttore della “Cité de la Culture” di Tunisi Youssef Lachkhem ed il presidente Michele Capasso sono state esaminate possibilità concrete per una collaborazione strutturata tra il “Museo della Pace - MAMT” e la “Cité de la Culture” al fine di valorizzare le rispettive istituzioni attraverso iniziative negli ambiti dell’arte, della musica, della creatività, della multimedialità e della promozione culturale in generale.

Leggi tutto: ...

A MOHAMED ZINELABIDINE IL PREMIO MEDITERRANEO CULTURA 2018

Nel corso di una cerimonia svoltasi presso il Ministero degli Affari Culturali di Tunisi le giurie internazionali hanno assegnato a S.E. Mohamed Zinelabidine – Ministro degli Affari Culturali della Repubblica di Tunisia - il “Premio Mediterraneo Cultura 2018”.
Il Premio è stato consegnato dal presidente Michele Capasso.

Leggi tutto: ...

VIAGGIO NEL SAHEL TUNISINO

l Sahel (in arabo: السـاحـل‎, al-Sahel, "la costa") è una regione costiera della Tunisia a sud del golfo di Hammamet. I confini meridionali sono abbastanza incerti, e se per alcuni arrivano fino al golfo di Gabès, altri considerano propriamente farne parte solo la fascia costiera fino a Mahdia.
Le città principali del Sahel sono Sousse (la più popolosa), Monastir (prima città araba fondata in Ifriqiya) e Mahdia (antica capitale della Tunisia ai tempi del califfo fatimide Ubayd Allah al-Mahdi).
Il presidente Michele Capasso, accompagnato da Anis Boufrika, ha visitato questi magnifici luoghi accolto come in una vera famiglia da Rabaa  e dalle figlie Hiba e Mariem.

Leggi tutto: ...