Pubblicazioni


Michele Capasso. Edizioni Magma – Napoli 1994 (ed. it.) f.to 17x24 – pp. 192, ill. a colori

È la storia del sindaco di un paese del meridione, San Sebastiano al Vesuvio.
Una storia semplice, cui la partecipazione appassionata del figlio-narratore aggiunge sapore familiare.
L'autore, pur sospetto di una giustificata, affettuosa indulgenza nei confronti del genitore, non si accontenta della propria esperienza per delineare la personalità del Signor Niente; al contrario si preoccupa di raccogliere testimonianze e documenti per formare un dossier esaustivo sull'opera del padre: Sindaco per 35 anni, fino alla morte.
Una così lunga vita pubblica del "Signor Niente" testimonia il costante perseguimento di ideali semplici e rari al contempo: il buon-governo, inteso come gestione corretta della cosa pubblica e come tassativa garanzia dei diritti e dei bisogni dei più deboli; la resistenza alle pressioni della criminalità organizzata; il coinvolgimento della intera popolazione nelle motivazioni ideali e nelle realizzazioni pratiche dell'amministrazione municipale.
Passaggio singolare di questa biografia è costituito dalla creatività di questo sindaco e della sua autonomia delle Regole della partitocrazia.
Volpisce, in altre parole, il modo con cui il Sindaco risolve i problemi dell sua comunità utilizzando il metodo del dialogo porta a porta, della schiettezza anche brutale, e, insieme, della rispettosa comprensione dei diritti e delle opinioni altrui.
Questa storia è esempio di ciò che un amministratore pubblico può fare quando non smarrisce ideali e valori indispensabili per perseguire l'interesse generale e il bene comune.

Leggilo su ISSUU