Pubblicazioni

Le cineteche dei Paesi arabo-mediterranei


A cura di Anna Di Martino. Edizione arti grafiche solimene casoria (Na), marzo 2004; f.to 21x21 (en./it.), pp.121;ISBN 88-8127-034-X

È positivo che, nonostante le difficoltà, nel mondo arabo si siano consolidate strutture già esistenti, ampliando le proprie attività conservative e di diffusione della cultura cinematografica, e che sia stato dato l’avvio alla costituzione di nuovi archivi (recentemente è stata infatti fondata la

Cineteca del Libano).
Da tempo lavorano per la conservazione di film la Cineteca Marocchina, che fa parte del Centro Cinematografico Marocchino; la Cineteca Algerina, istituzione cinetecaria tra le più antiche del mondo arabo; l’Egyptian National Film Archive, archivio costituito all’interno dell’Egyptian Film Centre.
Non è stato facile raccogliere le informazioni che si trovano in questo volume e documentare l’attività delle Cineteche del mondo arabo-mediterraneo e per gli operatori del settore sarà utile conoscere come lavorano queste importanti strutture dedite alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio cinematografico dei paesi arabi.

Leggilo su ISSUU