MAMT||Museo Mediterraneo dell' Arte, della Musica e delle Tradizioni

Il MAMTMuseo Mediterraneo dell'Arte, della Musica e delle Tradizioni è uno spazio creato dalla Fondazione Mediterraneo al fine di “vivere”, in maniera interattiva, le emozioni positive del Nostro Mare attraverso le Arti, la Musica e le Tradizioni.

Il MAMT è una delle principali iniziative della Fondazione Mediterraneo: uno spazio attivo per far dialogare Arti, Musica e Tradizioni del Mediterraneo all’interno della società contemporanea. La consapevolezza del passato di antiche tradizioni è la base per la costruzione di un’umanità di razionalità e relazioni: la grandezza del Mediterraneo unisce infatti l’ingegno, la fatica e l’intelligenza insieme alla capacità di condividere spazi e culture. Oggi più che mai il senso del futuro è dato dalla consapevolezza della sofferenza, dei conflitti e allo stesso tempo dalla capacità di condividere le gioie e i legami.

L'Arte e la Musica sono da sempre lo strumento di comunicazione e condivisione dell’umanità che, in un particolare percorso “Mediterraneo”, ci permettono di attraversare la violenza dell’essere umano che ha trovato in Bosnia, Palestina, Siria ed altri luoghi  l’espressione della sua più grande efferatezza: di ciò sono testimonianza le Mostre Bosnia, per non dimenticare e Sofferenza e Speranza nel mondo allestite all’interno del Museo.

Allo stesso tempo simboli che invitano all’incontro e alla speranza compaiono nelle terre della desolazione e del silenzio: Il Presepe di Ferrigno, la mostra Un Mare, tre Fedi, la Pace e L’ultima Cena napoletana fanno parte del patrimonio  espositivo del Museo.

Intorno al Totem della Pace ed alle altre opere di Mario Molinari, scultore del colore, accompagnano il solitario percorso di libertà Il Mondo Onirico di John Crown e la voglia di partecipazione e riconoscimento delle donne del Mediterraneo nella Mostra Stracciando i veli, donne artiste del Mondo Islamico.
Il Fado, il Flamenco, il Tango, il Sirtaki, il Canto di Napoli, le Grandi Opere liriche, la Musica Araba ed i Classici di tutti i tempi catturano il visitatore con la perfezione acustica della “Music Hall” del Museo.
Particolare significato assume la sezione dedicata a Pino Daniele.
Il calore della natura mediterranea e la consapevolezza di doverne preservare la memoria, la ricchezza e la fertilità trovano nella "Sezione Architettura" – con le presenze di Alvaro Siza, Pica Ciamarra Associati, Vittorio Di Pace, Nicola Pagliara, Marco Introini ed altri - e nelle Voci dei Migranti un ulteriore e raffinato punto di forza.
Le opere di Pietro e Rino Volpe tracciano segni mediterranei in cui la cultura e la letteratura si mescolano con la creatività costituendo una collezione unica.
Un insieme di video al altissima definizione sui siti più significativi della Regione Campania accoglierà i crocieristi ed i visitatori in tutto l'edificio: unico nel suo genere l'info point al piano terra prospiciente sulla piazza Municipio.

Il MAMT è, inoltre, un articolato sistema di servizi nel cuore della città di Napoli: la biblioteca, l’emeroteca, la music hall, le sale convegni, i ristoranti, l’Euromedcafé, le residenze e il book‑shop accolgono il visitatore con simpatia e calore: del Mediterraneo!

Il presidente Michele Capasso ha visitato il Musée des civilisations de l'Europe et de la Méditerranée (MuCEM) accolto dal direttore Jean-François Chougnet.
Nel corso della visita, presente il sottosegretario di Stato agli Esteri del Portogallo on. Margarida Marques, sono state illustrate le varie collezioni. Di particolare interesse la mostra dedicata all’Albania.
Nel corso di un colloquio è stato prospettata una sinergia tra il MAMT e il MUCEM.

Leggi tutto: ...

Il presidente Michele Capasso, accolto dal direttore del Musée des civilisations de l'Europe et de la Méditerranée (MuCEM) M. Jean-François Chougnet ha visitato la Mostra “Café in”.
Nel corso di un colloquio è stato prospettata una sinergia tra il MAMT e il MUCEM.

Leggi tutto: ...

In occasione del MED FORUM ALF 2016 il presidente Michele Capasso ha presentato il Museo della Pace - MAMT e le sue principali finalità di promuovere il "positivo" affinchè i giovani possano ritornare ad un clima di ottimismo per il loro e il nostro futuro.
Particolare interesse ed emozione hanno suscitato i percorsi dedicati a "Voci dei Migranti" ed "Un Mare, tre Fedi".

Leggi tutto: ...

Il presidente Michele Capasso ha avuto un cordiale incontro con il DG dell'UNESCO Irina Bokova che ha ricordato la visita al Museo della Pace - MAMT sottolineandone l'importanza in questo difficile momento.
Il presidente Capasso ha evidenziato la funzione prioritaria della Fondazione e del Museo della Pace - MAMT: assumere un ruolo educativo nei confronti dei giovani al fine di stimolare in loro sentimenti di positività ed ottimismo attraverso la visione del "bello", del "vero", e del "buono" (ambiente, arte, artigianato, musica, mestieri, tradizioni, ecc...)
Il DG Bokova ha assicurato la sua presenza al Museo per inaugurare la sessione multimediale dedicata ai siti UNESCO patrimonio dell'umanità.

Leggi tutto: ...

Emma Marrone ha visitato la Fondazione Mediterraneo ed il Museo della Pace - MAMT con i percorsi dedicati a Pino Daniele e Mario Molinari.
Il presidente Capasso ha donato alla cantante i volumi "Nostro Mare Nostro" e "Totem della Pace" di Molinari.
Alessandro Daniele ha guidato Emma nel percorso dedicato al padre Pino con immagini, oggetti e tante, tante emozioni!
Dai grandi videowall la cantante ha visionato in alta definizione i momenti salienti della sua carriera.
Particolare emozione la versione di Napul’è da lei cantata all’arena di Verona.

Leggi tutto: ...

Momenti di raccoglimento nella sala dedicata a Don Peppe Diana in occasione della Festa di San Francesco.

Leggi tutto: ...

É stata inaugurata la sezione del Museo della PaceMAMT dedicata a Raffaele Capasso, sindaco di San Sebastiano al Vesuvio per 35 anni (fino alla morte) ed artefice della sua ricostruzione, dopo la distruzione in seguito all’ultima eruzione del Vesuvio del 19 marzo 1944.
Sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di San Sebastiano al Vesuvio Salvatore Sannino, l’assessore Assia Filosa ed altri cittadini di San Sebastiano al Vesuvio.
In questa occasione, il sindaco Filosa ha indossato la prima fascia tricolore del Sindaco Capasso, indossata all’atto del suo primo insediamento il 13 giugno 1054.

Leggi tutto: ...

Una delegazione del Comune di San Sebastiano al Vesuvio - guidata dal sindaco Salvatore Sannino e dall’assessore Assia Filosa – ha visitato il Museo della Pace - MAMT.

Leggi tutto: ...