MAMT||Museo Mediterraneo dell' Arte, della Musica e delle Tradizioni

Si è svolta - parte in presenza e parte in collegamento “zoom” - la decima riunione congiunta del Comitato scientifico internazionale e del Consiglio dei Paesi partner della Fondazione Mediterraneo e del Museo della Pace - MAMT.
Tra gli argomenti all’Ordine del giorno:

  1. L’avvenuta designazione della sede degli STATI UNITI DEL MONDO.
  2. La programmazione dell’assemblea costituente degli STATI UNITI DEL MONDO.
  3. Le irrisolte problematiche per la sede istituzionale del “Palazzo Pierce”.

Sul  punto 1 il presidente Ahmed Jebli sottolinea la soddisfazione, dopo quasi trent’anni, di essere pervenuti alla ratifica degli STATI UNITI DEL MONDO e annuncia la scelta della sede del “Palazzo Pierce”, auspicando il coinvolgimento del Governo italiano per l’assegnazione in tempi brevi dell’intero edificio dell’ex “Grand Hotel de Londres” in modo da consentire le rappresentanze dei Paesi aderenti.
Sul punto 2 il presidente Capasso annuncia l’organizzazione dell’Assemblea costituente degli STATI UNITI DEL MONDO per la fine di maggio, in attesa della conferma della data da parte del Segretario generale dell’ONU e di altri rappresentanti quali il Presidente USA.
Sul punto 3 il presidente Ben Achour sottolinea l’urgenza ormai indifferibile di definire le pendenze relative alla sede di Napoli del Museo della Pace - MAMT e delle istituzioni internazionali (cui si aggiungono gli STATI UNITI DEL MONDO) e riguardante l’assegnazione di nuovi spazi, l’utilizzo esclusivo della scala d’accesso per motivi di sicurezza ed integrità delle funzioni, l’adeguamento temporale delle concessioni ai 99 anni deliberati dalla Regione Campania considerato che la condizione fondamentale posta dai 43 Paesi aderenti fu quella di avere una sede istituzionale in proprietà o per lungo periodo considerati gli investimenti da operare e l’alta rappresentatività istituzionale. Il presidente Ben Achour con gli ambasciatori presenti hanno ricordato l’Appello inviato nell’ottobre 2019 ancora senza esito e la necessità - pur in questo periodo difficile - di un incontro risolutivo con il presidente del Consiglio Draghi.
I partecipanti ringraziano il Senatore Pierferdinando Casini per il sostegno al progetto "STATI UNITI DEL MONDO".