Federazione Anna Lindh Italia || Onlus

 

La Federazione Anna Lindh Italia, senza scopo di  lucro, condivide le finalità della Fondazione Anna Lindh  creata nel 2004 dalla Commissione europea congiuntamente ai 42 paesi euromediterranei. 
L’obiettivo della Federazione è promuovere, sostenere ed attuare l’interazione culturale e sociale tra l’Italia e i paesi euromediterranei in vari campi d’azione tra i quali: arte, architettura, archeologia, ambiente, artigianato, giovani, donne, diritti umani, migranti, mestieri d’arte, occupazione, formazione, educazione, infanzia, sport, dialogo interreligioso, legalità, musica, cultura del cibo, empowerment, tradizione, turismo, solidarietà sociale, scambi economici e culturali, mestieri d’arte.
In particolare la Federazione intende attuare iniziative in favore dei giovani finalizzate specialmente a restituire loro speranza e fiducia attraverso la promozione del “vero”, del “bello” e del “buono”.

Il capofila della Rete italiana ALF Michele Capasso ed il Coordinatore della Sicilia Vito La Fata hanno avuto un incontro con il capo di gabinetto dell’IOM (Organizzazione Mondiale delle Migrazioni) Peter Shatzer per illustrargli il progetto “Nostro Mare Nostro” proposto nella 10° riunione dei Capofila a Cracovia svoltasi il 20-23 ottobre 2011, d’intesa con le Reti di Algeria, Tunisia, Marocco, Francia e Libia.

Il dottor Shatzer ha manifestato il proprio consenso all’iniziativa che coinvolge il Comune di Lampedusa ed altri organismi interessati.

 

Leggi tutto: ...

Si è svolta a Cracovia, dal 20 al 23 ottobre 2011, la X Riunione dei Capofila delle Reti Nazionali ALF.
 Per la Fondazione Mediterraneo, capofila della Rete Italiana, hanno partecipato il Presidente Michele Capasso e Pia Molinari, membro del board e responsabile area “Giovani” e “Creatività”.
In questa occasione sono stati discussi:

- Obiettivi e Strategie 2012-2015
- Budget 2012

- Sviluppo delle Reti

È stato dibattuto, tra gli altri argomenti, quello della “Primavera Araba” ed il ruolo che devono avere le Reti Nazionali.
La riunione è stata aperta dal Segretario Generale dell’UpM Amrani che ha sottolineato l’importanza dell’ALF e delle sue Reti.
Il Presidente Michele Capasso e Pia Molinari hanno proposto di realizzare un’azione comune – condivisa dalle Reti di Algeria, Marocco, Tunisia, Francia e dal rappresentante della Libia - per valorizzare gli immigrati e dare voce ai giovani della riva sud del Mediterraneo.

Leggi tutto: ...

Development No Borders è il vincitore dell´Euro-Med Award 2010.
La Cerimonia di assegnazione si è svolta a Cracovia il 22 ottobre 2011 nel Palazzo del Comune presenti gli ambasciatori dei 43 Paesi aderenti all’Unione del Mediterraneo e membri del Board of Governord della Fondazione Anna Lindh. 
La Cerimonia ha visto la partecipazione di Andreu Claret, Direttore della Fondazione Anna Lindh, di Michele Capasso, Presidente della Fondazione Mediterraneo, di Pia Molinari – membro della Fondazione Mediterraneo e responsabile del progetto “Totem della Pace” - e di rappresentanti della Commissione Europea, del Parlamento Europeo  di membri della Rete polacca ALF.
Tra i presenti i relatori alla tavola rotonda “Culture for Social Change”: Raj Isar, Grzegorz Klaman, Mohamed El Sawy, Monika Smolen.
Presenti inoltre i coordinatori delle 43 Reti Nazionali della Fondazione Anna Lindh Foundation.
L’Euromed Award quest’anno ha avuto come tema “Per la Cittadinanza e la Libertà”ed è stato ritirato da Amr Shaaban, Chairman di Development No borders che ha ringraziato per il riconoscimento e illustrato le attività dell’associazione.

Leggi tutto: ...