Elenco Generale||degli eventi

In occasione della celebrazione della “52a GIORNATA MONDIALE DELLA PACE” il Santo Padre Francesco ha inviato un messaggio dal tema “La buona politica è al servizio della pace”.
Il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella ha inviato un suo messaggio.
Sullo stesso tema si è espresso il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso nel suo messaggio per il nuovo anno.

Leggi tutto: ...

Il presidente della Fondazione Mediterraneo, prof. Michele Capasso, come ogni hanno ha predisposto un messaggio per il nuovo Anno 2019 dal titolo “Politica e Pace”.

Leggi tutto: ...

Il presidente Michele Capasso ha trascorso con gioia il Santo Natale con le FMA di Napoli-San Giovanni Bosco.
Accolto da Suor Mara, Suor Rosaria  e da tutte le consorelle il presidente Capasso ha ricordato il messaggio di augurio di Madre Yvonne Reungoat, Superiora generale dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice.

Leggi tutto: ...

Nell’ambito della manifestazione “Accogliere” promossa da “Infiniti mondi” si è svolto l’incontro “Predrag Matvejevic’: a proposito di Mediterraneo”.
Sono intervenuti Giacomo Scotti, Tommaso Di Francesco, Francesco Soverina, Massimiliano Amato e Michele Capasso che ha ricordato la trentennale amicizia con Matvejevic’, con il quale costituì la Fondazione Mediterraneo.
In questa occasione è stato commentato il libro “Diario di una guerra” edito dalla Fondazione Mediterraneo e dedicata una poesia al grande intellettuale scomparso il 2 febbraio 2017.

Leggi tutto: ...

A conclusione di un incontro dedicato al compianto Predrag Matvejevic’, Giacomo Scotti con Michele Capasso dedica al fraterno amico una poesia.
In questa occasione Michele Capasso ricorda il quarto di secolo trascorso con il “fratello Predrag”: con il quale costituì, trent’anni fa, la Fondazione Mediterraneo.

Leggi tutto: ...

In occasione dell’incontro “Predrag Matvejevic. A proposito di Mediterraneo” il prof. Francesco Soverina ha commentato il libro “Diario di una guerra” di Predrag Matvejevic ed a cura di Michele Capasso.
In questa occasione Capasso ha ripercorso le tappe della sua amicizia con Matvejevic e la decisione di sospendere la propria attività professionale per aiutare le popolazioni della ex Jugoslavia.

Leggi tutto: ...

A conclusione dell’Assemblea Generale dell’Accademia del Mediterraneo, Emma Bonino è stata proclamata all’unanimità presidente onorario dell’istituzione che raggruppa più di cento accademie ed istituti di alta cultura.
La nomina è stata presentata alla senatrice Bonino dal prof. Maurizio Iaccarino, già vicedirettore generale dell’UNESCO e membro del bureau dell’Accademia.

Leggi tutto: ...

Accolta da Pia Molinari, Emma Bonino ha visitato la sezione del Museo della PaceMAMT dedicata a Mario Molinari scultore del colore.

Leggi tutto: ...

Si è svolta presso il Museo della PaceMAMT la Conferenza nazionale “Comunicazione e relazioni di pace” organizzata dall’associazione IKAIROS in collaborazione con la Fondazione Mediterraneo.
Tra gli interventi: Ruggero Parrotto (presidente Ikairos), Michele Capasso (presidente Fondazione Mediterraneo), Pierluigi Imperatore (direttore scientifico Ikairos), Giorgio Ventre (Università Federico II di Napoli).
I lavori sono stati coordinati da Marisa Carosella (Ikairos).

Leggi tutto: ...

Il 12 e 13 novembre nel capoluogo siciliano si è svolta l’attesa conferenza sulla Libia organizzata dall’Italia. Con questa iniziativa diplomatica, Roma ha lanciato nuova linfa al processo di riunificazione delle istituzioni libiche, divise ormai dal 2014 tra le componenti di Tripoli e Tobruk. Infatti, soprattutto nel corso dell’ultimo anno, il Governo di Unità Nazionale (GUN), con sede a Tripoli, ha perso gran parte della legittimità che gli derivava dall’appoggio delle Nazioni Unite e della Comunità Internazionale. Non solo il GUN, sotto la guida di Fayez al-Serraj, non è riuscito ad aprire un serio canale di dialogo con le istituzioni rivali della Cirenaica, ma si è anche dimostrato assolutamente debole, ostaggio di un variegato ventaglio di milizie, e troppo esitante nell’avviare le necessarie riforme della sicurezza e dell’economia. L’impasse e il deterioramento delle condizioni di vita hanno aumentato il malcontento anche delle popolazioni della Tripolitania (ovest) e del Fezzan (sud).
Significativo il  “vertice nel vertice”: in mattinata a Villa Igiea si è svolta una riunione alla quale hanno partecipato, oltre ad Haftar, il premier Giuseppe Conte, Fayez al Sarraj, il premier russo Dmitri Medvedev, il presidente dell’Egitto Al Sisi, il presidente della Tunisia Essebsi, il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk, il ministro degli Esteri francese Le Drian, il premier algerino Ouyahia e l’inviato Onu per la Libia.

Leggi tutto: ...