Casa del Maghreb Arabo

La Casa del MAGHREB ARABO realizza attività che valorizzano le diverse culture  ed i saperi da condividere alimentando tradizioni, usi e costumi per rafforzare la  comprensione tra i Popoli Europei e del Maghreb Arabo.
Uno spazio di dialogo nel cuore della città di Napoli, aperto a tutti gli attori della società civile dei Paesi del Maghreb Arabo, al fine di agevolare la cooperazione tra le Istituzioni accademiche e i Centri di Ricerca per l’aggiornamento delle conoscenze e la realizzazione di iniziative congiunte volte a contrastare il pregiudizio e a diffondere le innovazioni del pensiero e delle scienze.

La Casa del MAGHREB ARABO realizza ogni anno l’ARAB MAGHREB FORUM: un evento di portata mondiale  inerente la regione del “Maghreb Arabo” nel quale, con l’aiuto di istituzioni partners, saranno presentati e pubblicizzati, tra l’altro, i patrimoni culturali, ambientali e le doti dei Paesi del Maghreb Arabo: Algeria, Libia, Marocco, Mauritania e Tunisia.
Ogni anno vi sarà un Focus su un singolo Paese.

 

Il 26 luglio 2012 è stata inaugurata a Napoli, nello storico edificio dell’ex “Grand Hotel de Londres” - sede della Fondazione Mediterraneo - la “CASA DEL MAGHREB ARABO”.
Una giornata storica per l’Italia e per il dialogo “euro-maghrebino”.
Accolti dal presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e dai membri Pia Molinari, Caterina Arcidiacono, Claudio Azzolini e Vittorio di Pace, sono intervenuti alla cerimonia il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il Segretario dell’Unione del Maghreb Arabo Habib Ben Yahia, il Direttore Generale Alecso Mohamed-El Aziz Ben Achour, il Ministro Pl. Dell’Ambasciata d’Algeria Mohamed Mellah, l’Ambasciatore di Tunisia Naceur Mestiri, l’Ambasciatore del Marocco Hassan Habouyoub, l’Ambasciatore di Mauritania Moctar Ould Dahi, i rappresentanti della Libia, del corpo consolare di Napoli, il Sindaco di Minori Andrea Reale, autorità civili, militari e religiose, esponenti del monto scientifico e culturale dell’Italia e dei Paesi del Maghreb.
Il Sindaco di Napoli ha parlato di “Giornata storica per la città” ed il Segretario dell’UMA Ben Yahia ha affermato che, “grazie alla Fondazione Mediterraneo, la Casa del Maghreb Arabo avrà un ruolo di primo piano nelle relazioni tra Italia, Europa e Maghreb Arabo”.
Tra le tante testimonianze quelle del vicepresidente vicario del Parlamento Europeo Gianni Pittella che ha affermato “La Casa del Maghreb Arabo" assegna a Napoli, all’Italia e all’Europa un ruolo essenziale nel dialogo e nella cooperazione; una grande sfida ma, al tempo stesso, un’occasione unica per il Maghreb Arabo e per l’Europa”.
Il Direttore Generale dell’ALECSO - l’organizzazione araba per la cultura, la ricerca e le scienze – Mohamed El Aziz Ben Achour plaude al presidente Capasso per questa sfida che sarà condivisa da tutti per affermare i valori della conoscenza, della comprensione e della pace.

Leggi tutto: ...

Accolti dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, dal presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e dai membri Claudio Azzolini, Pia Molinari, Vittorio Di Pace e Caterina Arcidiacono, gli ambasciatori del Maghreb Arabo Mohamed Mellah (Algeria), Naceur Mestiri (Tunisia), Hassan Habouyoub (Marocco), Moctar Ould Dahi (Mauritania) hanno visitato la "Casa del Maghreb Arabo" sottoscrivendo con il sindaco de Magistris e il presidente Capasso la Pergamena commemorativa e consegnando le bandiere dei rispettivi Paesi issate sul tetto dell'edificio della "Casa del Maghreb Arabo".

 

Leggi tutto: ...

Mohamed-El Aziz Ben Achour, Direttore Generale dell’ALECSO (Organizzazione della Lega Araba per la cultura e l’educazione), ha visitato la "Casa del Maghreb Arabo".
In una dichiarazione rilasciata ai media a conclusione del soggiorno ha espresso il proprio compiacimento e il plauso per la "Casa del Maghreb Arabo" in nome dei Paesi aderenti alla Lega degli Stati Arabi.

Leggi tutto: ...

Habib Ben Yahia, Segretario Generale dell’Unione del Maghreb Arabo, tra i massimi esponenti politici del Maghreb, ha visitato la "Casa del Maghreb Arabo".
In una dichiarazione rilasciata ai media a conclusione del soggiorno ha espresso il proprio apprezzamento per l'unicità della "Casa del Maghreb Arabo" che costituisce lo strumento essenziale per il dialogo e la cooperazione tra Italia, Europa e Maghreb Arabo.

Leggi tutto: ...

Il 26 luglio 2012, alle ore 17,30, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ed il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso hanno inaugurato l'INFOPOINT "MED IN NAPLES": uno spazio informativo del Comune di Napoli e dell’intera regione – sito al piano terra dell’edificio dell’ex “Grand Hotel de Londres” (Via De Pretis, 128 Napoli)  dove vengono presentate le eccellenze del territorio nei vari ambiti ed il programma “Saperi e Sapori del Mediterraneo”.
Sono intervenuti alla  cerimonia il Segretario dell’Unione del Maghreb Arabo Habib  BenYahia, il Direttore Generale Alecso Mohamed-El Aziz Ben Achour, il Ministro Pl. dell’Ambasciata d’Algeria Mohamed Mellah, l’Ambasciatore di Tunisia Naceur Mestiri, l’Ambasciatore del Marocco Hassan Habouyoub, l’Ambasciatore di Mauritania Moctar Ould Dahi, i rappresentanti della Libia, del corpo consolare di Napoli, il Sindaco di Minori Andrea Reale (che ha diffuso i prodotti eccellenti della “Costa d’Amalfi”), autorità civili, militari e religiose, esponenti del monto scientifico e culturale dell’Italia e dei Paesi del Maghreb.

 

Leggi tutto: ...

Nella sede della CASA DEL MAGHREB ARABO - Napoli, Via Depretis, 130 - il Vicepresidente Vicario del Parlamento Europeo, on. Gianni Pittella, ha ricevuto il “Premio Mediterraneo Istituzioni 2012”. Per la Fondazione Mediterraneo presenti il presidente Michele Capasso, il responsabile per i rapporti istituzionale Claudio Azzolini ed il Consigliere Roberto Caselli.
Il riconoscimento, considerato con il Premio Nobel tra i più prestigiosi a livello mondiale, viene attribuito a Pittella “Per aver contribuito, con la sua azione, all’affermazione dei Valori fondanti dell’Unione Europea, basati su una federazione di Stati in grado di costituirsi con una politica comune"
Il Vicepresidente Pittella ha visitato in anteprima la sede della CASA DEL MAGHREB ARABO - inaugurata il 26 luglio 2012 in presenza degli ambasciatori e di altre personalità dei 5 Paesi interessati: Algeria,  Libia, Marocco, Tunisia e Mauritania.
“È un’iniziativa importante in questo momento storico-politico - ha affermato – perché assegna a Napoli e all’Italia un ruolo essenziale nel dialogo e nella cooperazione: una grande sfida ma, al tempo stesso, un’occasione unica per il Maghreb Arabo e per l’Europa. Con il sostegno di politici, uomini e donne di cultura e di scienze e con l’esperienza ventennale della Fondazione Mediterraneo, Napoli sarà il centro e lo spazio per il dialogo e la coooperazione  euromaghrebina”.

 

Leggi tutto: ...

Il Vicepresidente Vicario del Parlamento Europeo on. Gianni Pittella, accompagnato dal Presidente Michele Capasso e dall’on. Claudio Azzolini, ha visitato in anteprima la sede della CASA DEL MAGHREB ARABO, che sarà inaugurata ufficialmente il 26 luglio 2012 in presenza, tra gli altri, degli ambasciatori e di altre personalità dei 5 Paesi interessati: Algeria,  Libia, Marocco, Tunisia e Mauritania.
Sono stupito dal lavoro svolto dal presidente Michele Capasso – ha affermato – perché assegna a Napoli, all’Italia e all’Europa un ruolo essenziale nel dialogo e nella cooperazione; una grande sfida ma, al tempo stesso, un’occasione unica per il Maghreb Arabo e per l’Europa. Con il sostegno di politici, uomini e donne di cultura e di scienze e con l’esperienza ventennale della Fondazione Mediterraneo, Napoli sarà il centro e lo spazio per il dialogo e la cooperazione  euro maghrebina”.

Sul  libro d’onore Pittella ha scritto:
“La scommessa euromediterranea è tanto necessaria ed essenziale – per entrambe le sponde - quanto difficile, critica, impervia.
Molti errori sono stati fatti anche da noi europei. Molte difficoltà persistono nonostante la primavera araba abbia creato condizioni politiche e sociali mai avute per rafforzare la cooperazione in tutti i campi e per lanciare il progetto di comunità politica euromediterranea del quale il Maghreb Arabo costituisce il pilastro principale.
Dobbiamo crederci e batterci con ogni nostra forza come per tanti anni hanno fatto uomini determinati e coerenti come il Presidente Michele Capasso”.

Leggi tutto: ...