Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

Iniziative

MED FESTIVAL EXPERIENCE

Stampa
PDF

Si svolge a Gaeta il “Med Festival Experience”: una kermesse dedicata al campo della nautica, cantieristica, logistica e della portualità promossa dall’associazione Imprese Oggi, dal Consorzio Consormare del Golfo in collaborazione con la Confederazione Italiana per lo Sviluppo Economico, il COSIND - Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Sud Pontino, e l’ASI - Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale della provincia di Napoli, con il patrocinio – tra gli altri – della Fondazione Mediterraneo.
Da sabato 22 aprile a lunedì 1 maggio è allestito un vero e proprio villaggio dedicato alla nautica: un ricco calendario di appuntamenti organizzati non solo per gli addetti ai lavori ma anche per i semplici amanti del mare.
Oltre una settimana di eventi: non solo esposizioni dei migliori cantieri velici e navali del paese, ma anche incontri, dibattiti e intrattenimento con esposizioni d’arte, musica dal vivo e moda.
Una manifestazione che nasce nell’ottica di promuovere una filiera molto importante per Gaeta e per tutto il sud pontino, rilanciare un mercato che attraverso il Mediterraneo può arricchire e intensificare gli scambi non solo dal punto di vista economico, ma soprattutto culturale.
Alla cerimonia inaugurale è intervenuto il presidente del Parlamento europeo on. Antonio Tajani.

Leggi tutto...

LA FONDAZIONE CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE PER LA TERRA

Stampa
PDF

La Fondazione Mediterraneo, con i suoi partner, ha celebrato come ogni ano l’Earth Day (Giornata della Terra): la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia.
Le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera, il 22 aprile.
Quest’anno la Fondazione ha voluto agire sul piano educativo ed informativo, soprattutto rivolgendosi ai giovani per sottolineare l’importanza del rispetto per il creato.
Gli eventi organizzati si sono svolti a Napoli ed a Marrakech.

Leggi tutto...

LOTTA ALLE MAFIE. MAGISTRATI E CANTANTI IN CAMPO PER LA LEGALITÀ

Stampa
PDF

Da San Luca, piccolo paese alle pendici dell'Aspromonte, parte un messaggio di speranza nella battaglia in favore della legalità e contro la criminalità con l'iniziativa "In campo per il futuro”,  che rappresenta l'epilogo di un'intensa attività nelle scuole della provincia reggina andata avanti per tutto l'anno con incontri tra studenti e magistrati e che si è concretizzata con l'inaugurazione del nuovo stadio del paese. Un gesto simbolico, certo, che rappresenta un segnale ben preciso dice il sottosegretario Boschi: "Lo stato e le istituzioni ci sono, qui a San Luca, e ovunque. Non ci sono territori in cui lo Stato rinunci a esserci e a combattere una battaglia di legalità contro la 'ndrangheta".
Un messaggio ripreso e ribadito pressoché in coro da tutti gli intervenuti al dibattito in una scuola di San Luca che ha fatto da prologo all'inaugurazione del campo di calcio con la partita tra la nazionale cantanti e quella dei magistrati (per la cronaca vinta dai cantanti 4-3): a parlare sono stati il vice presidente del Csm Giovanni Legnini, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, il segretario della Cei Nunzio Galantino, i procuratori di Reggio Calabria e Catanzaro Federico Cafiero de Raho e Nicola Gratteri. Tutti concordi nel sottolineare la presenza costante della squadra-Stato sul territorio ma anche la necessità di una collaborazione della popolazione. "Siamo qui oggi - è stato il messaggio ai ragazzi - per dire che le cose possono cambiare, anche a San Luca. Vogliamo costruire un paese diverso ma per farlo abbiamo bisogno di voi".
Molti i rappresentanti della “Federazione Anna Lindh Italia” partecipanti. Il presidente Capasso ha sottolineato il ruolo svolto dall’OMCOM (l’Osservatorio mediterraneo sulla criminalità organizzata e le mafie costituito con la Fondazione Caponnetto) ed il messaggio di Nino Caponnetto che sottolineava come “la mafia tema di più la cultura che la giustizia”. Di qui il ruolo importante della scuola affinché i giovani possano combattere le mafie, “cancro che corrode il futuro”.

Leggi tutto...

LOTTA ALLE MAFIE. MAGISTRATI E CANTANTI IN CAMPO PER LA LEGALITÀ

Stampa
PDF

Da San Luca, piccolo paese alle pendici dell'Aspromonte, parte un messaggio di speranza nella battaglia in favore della legalità e contro la criminalità con l'iniziativa "In campo per il futuro”,  che rappresenta l'epilogo di un'intensa attività nelle scuole della provincia reggina andata avanti per tutto l'anno con incontri tra studenti e magistrati e che si è concretizzata con l'inaugurazione del nuovo stadio del paese. Un gesto simbolico, certo, che rappresenta un segnale ben preciso dice il sottosegretario Boschi: "Lo stato e le istituzioni ci sono, qui a San Luca, e ovunque. Non ci sono territori in cui lo Stato rinunci a esserci e a combattere una battaglia di legalità contro la 'ndrangheta".
Un messaggio ripreso e ribadito pressoché in coro da tutti gli intervenuti al dibattito in una scuola di San Luca che ha fatto da prologo all'inaugurazione del campo di calcio con la partita tra la nazionale cantanti e quella dei magistrati (per la cronaca vinta dai cantanti 4-3): a parlare sono stati il vice presidente del Csm Giovanni Legnini, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, il segretario della Cei Nunzio Galantino, i procuratori di Reggio Calabria e Catanzaro Federico Cafiero de Raho e Nicola Gratteri. Tutti concordi nel sottolineare la presenza costante della squadra-Stato sul territorio ma anche la necessità di una collaborazione della popolazione. "Siamo qui oggi - è stato il messaggio ai ragazzi - per dire che le cose possono cambiare, anche a San Luca. Vogliamo costruire un paese diverso ma per farlo abbiamo bisogno di voi".
Molti i rappresentanti della “Federazione Anna Lindh Italia” partecipanti. Il presidente Capasso ha sottolineato il ruolo svolto dall’OMCOM (l’Osservatorio mediterraneo sulla criminalità organizzata e le mafie costituito con la Fondazione Caponnetto) ed il messaggio di Nino Caponnetto che sottolineava come “la mafia tema di più la cultura che la giustizia”. Di qui il ruolo importante della scuola affinché i giovani possano combattere le mafie, “cancro che corrode il futuro”.

Leggi tutto...

ALLIEVI DELL’ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE “MARIO PERRONE” DI CASTELLANETA ASSISTONO ALLA PROIEZIONE DEL FILM SU “MARIA PIA GIUDICI”.

Stampa
PDF

Allievi dell’Istituto Istruzione Superiore “Mario Perrone” di Castellaneta hanno assistito nella sala cinema del Museo della Pace alla proiezione del film “Maria Pia Giudici”.

Leggi tutto...