Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

MAMT – Mediterranean Museum of Art, Music and Traditions

The MAMT- Mediterranean Museum of Art, Music and Traditions is an institution created by the Fondazione Mediterraneo with the aim “to experience” in an interactive way, the positive emotions of Our Sea through Arts, Music and Traditions. The MAMT is one of the most important initiatives of Fondazione Mediterraneo: an active space created in order to let communicate Arts, Music and Traditions of the Mediterranean contemporary society. The awareness of a past full of ancient traditions is the base for the construction of a rational and connected humanity: the vastness of the Mediterranean area collects together the responsibility, the hard work and intelligence with the ability to share spaces and cultures. Today, more than ever, the sense of future is given by the awareness of the sorrow, of the conflicts and at the same time by the ability to share joys and bond.
Art and Music are since ever the tool of communication and sharing of the humanity that, in a particular “Mediterranean” path, allows us to overtake the violence of the human being that showed itself in his greater brutality in countries as Bosnia, Palestine, Syria and other places: as testify of this there are Bosnia, in order not to forget and Suffering and Hope in the world, exhibitions of the museum.

At the same time there are symbols inviting to meeting and hope appear in lands of desolation and Hush: The Ferrigno Nativity Scene, the exhibition a Sea, three Faiths, the Peace and the Last Neapolitan Supper are part of the Museum.
Near the Totem of Peace and other works by Mario Molinari, sculptor of the color, accompanies the lonely journey of freedom, the Dreamlike World of John Crown and the desire of participation and recognition of the role of women in the Mediterranean in the exhibition “Breaking the Veils, women artists of Islamic World”.
Fado, Flamenco, Tango and Sirtaki, the Song of Naples, the Great Lyric Operas, Arabic Music and the Classics of all the times catch the attention of the audience with the acoustic perfection of the “Music hall” of the Museum.
The section dedicated to Pino Daniele has a particular meaning.
The warm of the Mediterranean human nature and the awareness of the necessity to keep track, the the wealth and the fertility find in the “Section Architecture” – with the Associated presences of Alvaro Siza, Ciamarra Picas, Vittorio Di Pace, Nicola Pagliara, Marco Introini and others - and in the Voices of the Migrants and other strong point.
The artworks of Pietro and Rino Volpe mark Mediterranean signs in which the culture and the literature merge with the creativity making a unique collection.
A collection of HD video about the most important sites of the Campania Region will accompany the tourists of cruises and the visitors in the whole building: the ground floor facing on Municipio Square will host an info-point unique in its kind. The MAMT is also an articulated system of services in the heart of the city of Naples: the library, the emeroteque, the music hall, salt conventions, the restaurants, the Euromedcafé, the residences and the bookshop receive the visitor with sympathy and enthusiasm: that enthusiasm of the Mediterranean!

I CAPOFILA DI 12 RETI NAZIONALI DELLA FONDAZIONE ANNA LINDH IN VISITA AL MUSEO DELLA PACE ED AL CENTRO DOCUMENTAZIONE ALF

Print
PDF

I Capofila delle Reti nazionali di Francia, Spagna, Malta, Algeria, Albania, Slovenia, Bosnia-Herzegovina, Mauritania, Tunisia, Lituania, Repubblica Ceca hanno visitato il Museo della PaceMAMT esprimendo grande apprezzamento per questa iniziativa e per l’impegno del presidente Capasso nel costituire e sostenere la Fondazione Anna Lindh.

Read more...

I PARTNER DEL PROGETTO “PANORAMED” IN VISITA AL MUSEO DELLA PACE - MAMT

Print
PDF

I Partner del progetto “PANORAMED” provenienti da 13 paesi europei che si affacciano sul Mediterraneo, dal Portogallo a Cipro, partecipanti al programma e rappresentati nella riunione svolta nel Museo della Pace - MAMT, sede della Fondazione Mediterraneo a Napoli, hanno visitato il Museo della Pace - MAMT esprimendo emozione e compiacimento per questa iniziativa unica.

Read more...

IL PRESIDENTE DELLA CIM APOSTOLOS KATSIFARAS IN VISITA AL MUSEO DELLA PACE - MAMT ED ALLA SEZIONE DEDICATA A RAFFAELE CAPASSO

Print
PDF

Apostolos Katsifaras, presidente della regione Dytiki Ellada e presidente della Commissione.
Intermediterranea della CRPM, ha visitato il Museo della Pace - MAMT accolto dal presidente Michele Capasso.
Katsifaras ha espresso parole bellissime sul Museo definendolo “Un luogo unico, un’insieme di emozioni che nutrono le diverse identità del Mediterraneo”.
Particolarmente toccante la visita alla sezione dedicata a Raffaele Capasso - sindaco di San Sebastiano al Vesuvio ed amico di Andreas Papandreou (primo ministro greco nominato alla fine dell’era dei colonnelli) e di Giorgios Papandreou (primo ministro in esilio nel 1944) - con la visita alle testimonianze sulle visite dei primi ministri della Grecia nella piccola cittadina di San Sebastiano al Vesuvio.

Read more...

IL PRESIDENTE DELLA CIM APOSTOLOS KATSIFARAS CONDIVIDE LA PROPOSTA DI REALIZZARE UNA SEDE DEL MUSEO MAMT A PATRASSO E AD OLIMPIA CON IL TOTEM DELLA PACE DI MOLINARI

Print
PDF

Apostolos Katsifaras, presidente della regione Dytiki Ellada e presidente della Commissione Intermediterranea della CRPM, ha accolto la proposta del presidente Michele Capasso e dei membri del comitato scientifico del Museo della PaceMAMT per realizzare una sede distaccata del Museo a Patrasso e ad Olimpia.
Katsifaras ha espresso parole bellissime sul Museo definendolo “Un luogo unico, un’insieme di emozioni che nutrono le diverse identità del Mediterraneo” ed assicurato la sua massima disponibilità per far si che la sua regione possa godere di questa unica opportunità realizzando anche l’opera monumentale del “Totem della Pace” dello scultore Mario Molinari: il sito proposto è il porto di Patrasso.

Read more...

L’ASSESSORE DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA PATRIZIO BIANCHI CONDIVIDE LA PROPOSTA DI REALIZZARE UNA SEDE DEL MUSEO MAMT IN QUESTA REGIONE CON IL TOTEM DELLA PACE DI MOLINARI

Print
PDF

Patrizio Bianchi, già Magnifico Rettore dell’Università di Ferrara ed assessore della Regione Emilia Romagna, ha accolto la proposta del presidente Michele Capasso e dei membri del comitato scientifico del Museo della PaceMAMT per realizzare una sede distaccata del Museo in Emilia-Romagna con la realizzazione dell’opera monumentale “Totem della Pace” di Mario Molinari.
Patrizio Bianchi ha espresso parole bellissime sul Museo definendolo “Un luogo unico, un’insieme di emozioni che fanno muovere idee, sentimenti ed azioni” ed assicurato la sua massima disponibilità per far si che la sua regione possa godere di questa unica opportunità.

Read more...