Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

MAMT – Mediterranean Museum of Art, Music and Traditions

The MAMT- Mediterranean Museum of Art, Music and Traditions is an institution created by the Fondazione Mediterraneo with the aim “to experience” in an interactive way, the positive emotions of Our Sea through Arts, Music and Traditions. The MAMT is one of the most important initiatives of Fondazione Mediterraneo: an active space created in order to let communicate Arts, Music and Traditions of the Mediterranean contemporary society. The awareness of a past full of ancient traditions is the base for the construction of a rational and connected humanity: the vastness of the Mediterranean area collects together the responsibility, the hard work and intelligence with the ability to share spaces and cultures. Today, more than ever, the sense of future is given by the awareness of the sorrow, of the conflicts and at the same time by the ability to share joys and bond.
Art and Music are since ever the tool of communication and sharing of the humanity that, in a particular “Mediterranean” path, allows us to overtake the violence of the human being that showed itself in his greater brutality in countries as Bosnia, Palestine, Syria and other places: as testify of this there are Bosnia, in order not to forget and Suffering and Hope in the world, exhibitions of the museum.

At the same time there are symbols inviting to meeting and hope appear in lands of desolation and Hush: The Ferrigno Nativity Scene, the exhibition a Sea, three Faiths, the Peace and the Last Neapolitan Supper are part of the Museum.
Near the Totem of Peace and other works by Mario Molinari, sculptor of the color, accompanies the lonely journey of freedom, the Dreamlike World of John Crown and the desire of participation and recognition of the role of women in the Mediterranean in the exhibition “Breaking the Veils, women artists of Islamic World”.
Fado, Flamenco, Tango and Sirtaki, the Song of Naples, the Great Lyric Operas, Arabic Music and the Classics of all the times catch the attention of the audience with the acoustic perfection of the “Music hall” of the Museum.
The section dedicated to Pino Daniele has a particular meaning.
The warm of the Mediterranean human nature and the awareness of the necessity to keep track, the the wealth and the fertility find in the “Section Architecture” – with the Associated presences of Alvaro Siza, Ciamarra Picas, Vittorio Di Pace, Nicola Pagliara, Marco Introini and others - and in the Voices of the Migrants and other strong point.
The artworks of Pietro and Rino Volpe mark Mediterranean signs in which the culture and the literature merge with the creativity making a unique collection.
A collection of HD video about the most important sites of the Campania Region will accompany the tourists of cruises and the visitors in the whole building: the ground floor facing on Municipio Square will host an info-point unique in its kind. The MAMT is also an articulated system of services in the heart of the city of Naples: the library, the emeroteque, the music hall, salt conventions, the restaurants, the Euromedcafé, the residences and the bookshop receive the visitor with sympathy and enthusiasm: that enthusiasm of the Mediterranean!

IL MUSEO DELLA PACE INCANTA I VISITATORI

Print
PDF

Visitatori da tutt’Italia restano incantati dalle bellezze e dalle emozioni del Museo della Pace – MAMT.

Read more...

ANTEPRIMA AL SAN CARLO DEL DOCU-FILM DI GIORGIO VERDELLI “PINO DANIELE: IL TEMPO RESTERÀ”

Print
PDF

Il presidente Michele Capasso con Pia Molinari ed altri membri della Fondazione Mediterraneo hanno partecipato alla prima del docu-film di Giorgio Verdelli dedicato a Pino Daniele.
Prima della proiezione tanti ospiti al Museo della PaceMAMT ed alla sezione dedicata a “Pino Daniele Alive”: da Tullio De Piscopo ad Enrico Rovelli, da Maria Letizia Melina a Gianbattista ed altri amici che hanno collaborato con Pino.
Complimenti a Giorgio Verdelli e grazie per aver inserito nei crediti il Museo della Pace – MAMT che ha fornito, per il docu-film, contributi dei video emozionali.

Read more...

VISITATORI AL MUSEO DELLA PACE CANTANDO PINO DANIELE

Print
PDF

Emozioni al Museo della Pace con tanti visitatori in giro tra i percorsi emozionali e nella Cappella dedicata a Don Bosco.
Alcuni di loro hanno voluto ricordare Pino cantando i suoi pezzi più belli…

Read more...

AL MUSEO DELLA PACE LA GIORNATA DELLA MEMORIA E DELLA LEGALITÀ

Print
PDF

Il 21 marzo, primo giorno di primavera, il Museo della PaceMAMT ha celebrato con video, performance ed incontri la “Giornata della Memoria e della Legalità” per ricordare le vittime innocenti delle mafie auspicando che il risveglio della natura risvegli a voglia di verità e di giustizia sociale.
L’associazione Libera festeggia questa giornata, dal 1996, ogni anno in una città diversa leggendo i nomi di tutte le vittime innocenti: da quest’anno il Museo della Pace – MAMT fa scorrere attraverso i 107 videowall di grandi dimensioni i nomi di tutte le vittime per NON DIMENTICARE.
“Ci sono vedove, figli senza padri, madri e fratelli. Ci sono i parenti delle vittime conosciute, quelle il cui nome richiama subito un’emozione forte. E ci sono i familiari delle vittime il cui nome dice poco o nulla. Per questo motivo è un dovere civile ricordarli tutti. Per ricordarci sempre che a quei nomi e alle loro famiglie dobbiamo la dignità dell’Italia intera”.
Oggi più che mai ci sono altre vittime dell’illegalità, la gente su cui ricade il peso dei latrocini quotidiani perpetrati da una classe dirigente che a tutti i livelli ruba e legifera a proprio uso e consumo, indifferente alle sorti di tanti cittadini che vivono le peggiori mortificazioni sociali, l’emarginazione, la mancanza di un presente e soprattutto l’assenza di un futuro.
Ora si deve reagire se vogliamo garantire ai nostri figli un futuro degno di essere vissuto.

Read more...

TULLIO DE PISCOPO AL MUSEO DELLA PACE

Print
PDF

Accolto da Michele Capasso e da Alessandro Daniele, Tullio De Piscopo ha visitato alcune sezioni del Museo della Pace e, specialmente, quella dedicata a “Pino DanileAlive”. Un solo commento: COMMOZIONE ED EMOZIONE!

Read more...