Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

Fondazione Anna Lindh Rete Italiana

Rete Italiana della Fondazione Euromediterranea "Anna Lindh" per il Dialogo tra le Culture

La Fondazione Euromediterranea "Anna Lindh" per il Dialogo tra le Culture (ALF) è un’organizzazione unica nel suo genere creata dall'Unione europea e dai Paesi Partner Mediterranei nell'ambito dell'Unione per il Mediterraneo. E' una rete di reti di organismi della Società Civile e delle Istituzioni (Università, Collettività locali, ecc.).

La Fondazione Mediterraneo è Capofila della Rete Italiana dal 2004

Il nostro ruolo è stato ed è quello di svolgere funzione di connessione tra i vari membri che agiscono attivamente per la promozione del dialogo tra le culture, favorendo la visibilità e l’azione del Partenariato Euromediterraneo a livello nazionale ed internazionale.


MED FORUM ANNA LINDH 2016

Stampa
PDF

Si è svolto a Malta il terzo MED FORUM della FONDAZIONE ANNA LINDH (ALF).
L'evento ha riunito più di 600 istituzioni e organizzazioni della società civile, oltre a personalità politiche, e intende essere un evento di riferimento sia per il rilancio del dialogo euro-mediterraneo, sia per comprendere l'impatto sociale della crisi in atto in Europa, nel Mediterraneo e nel mondo.
Le "raccomandazioni" scaturite dai vari dibattiti, seminari ed incontri vedono al centro le “Città” come luoghi del dialogo interculturale, i “giovani” attori principali di un mondo più positivo fondato sulla coesistenza pacifica e sul valore delle diversità ed i  migranti da identificare in una nuova narrativa non più come “problema” nei paesi di accoglienza ma come “risorsa” in grado di produrre “valore” proprio perché portartori di culture, saperi e competenze diverse: su questo si concentreranno le azioni dell'ALF.
Presente al Forum anche una folta rappresentanza della Rete italiana ALF, costituita nel 2004 grazie all'impegno della Fondazione Mediterraneo e del suo presidente Michele Capasso
In questa occasione il presidente Michele Capasso ha coordinato alcuni workshop dedicati alla “narrativa positiva sui migranti”, alle “città interculturali” ed al “ruolo dei giovani nel processo di pace”.
Tra le raccomandazioni sono state adottate all’unanimità due proposte del capofila della Rete Italiana:

  • Agevolare la mobilità per i giovani nell’area euro mediterranea anche attraverso il rilascio di un “Passaporto culturale”.
  • Attivare la designazione periodica della “CAPITALE MEDITERRANEA DEI GIOVANI PER IL DIALOGO”, con analoghe metodologie in essere per le “Capitali europee della  cultura”.

In questa occasione l’Alto rappresentante per la politica estera europea Federica Mogherini ha inaugurato – via video – il nuovo programma “VOCI DEI GIOVANI MEDITERRANEI” sostenuto dalla Commissione Europea, dal British Council e dal Governo finlandese.

Leggi tutto...

INCONTRO CON IL MINISTRO GEORGE VELLA

Stampa
PDF

Il presidente Michele Capasso ha incontrato il Ministro degli Esteri della Repubblica di Malta on. George Vella accompagnato dall'ambasciatore Zard. Il Ministro:

  • ha ricordato l'amicizia di lunga data con il presidente Michele Capasso ed altri membri della Fondazione (Claudio Azzolini tra gli altri);
  • ha sottolineato la figura di Guido de Marco, compianto presidente della Repubblica di Malta e tra i fondatori della Fondazione;
  • ha evidenziato l'importate ruolo svolto dalla Fondazione Mediterraneo quale promotrice e cofondatrice di importanti organismi internazionali, quali la Fondazione Anna Lindh e L'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo.

Il presidente Capasso si è felicitato per l'impegno assunto dal Ministro Vella nell'organizzazione del MED Forum di Malta e per le iniziative assunte durante la prossima presidenza di Malta dell'UE.

Leggi tutto...

INCONTRO TRA LA PRESIDENTE GUIGOU ED I CAPOFILA DELLE 42 RETI NAZIONALI ALF

Stampa
PDF

A conclusione della cerimonia di inaugurazione del MED Forum ALF 2016 si è svolto domenica 23 ottobre 2016 - dalle ore 22 e 30 alle ore 0.30 - il primo incontro tra la presidente dell'ALF Elisabeth Guigou ed una gran parte dei capofila delle Reti Nazionali ALF: presente il Direttore esecutivo dell’ ALF ambasciatore Hatem Atallah.
La presidente Guigou ha preso atto dello stato di disagio della quasi totalità dei Capofila - evidenziato anche dalla voluta mancata  partecipazione di alcuni di loro al Forum di Malta - per il mancato  coinvolgimento delle Reti nella preparazione del Forum medesimo ed una modesta partecipazione dei membri delle Reti all’evento.
Oltre a ciò è stato evidenziata  una  scarsa comunicazione tra il segretariato di Alessandria e le Reti nazionali  richiamando all’ urgente necessità di rivedere regole, ruolo e funzionamento della Fondazione Anna LIndh e delle sue Reti, stabilendo se rafforzare il ruolo centralistico della Fondazione Anna Lindh oppure le Reti dei 42 Paesi, come previsto nello Statuto dell’ALF.
La presidente Guigou ha condiviso la generosa proposta del presidente Capasso di ospitare a Napoli il prossimo febbraio 2017 una riunione "ad hoc" dei Capofila al fine di ridefinire il ruolo delle Reti nazionali all'interno dell'ALF.

Leggi tutto...

LA FEDERAZIONE ANNA LINDH PARTECIPA ALLA 21ma MARCIA DELLA PACE E DELLA FRATERNITÀ

Stampa
PDF

Quasi 550 gli enti locali e le associazioni rappresentate ed oltre cento le scolaresche che si sono unite nella Marcia.
Tra queste, anche la “Federazione Anna Lindh Italia”: a fianco agli studenti di Amatrice.
Sono 100mila i partecipanti totali che hanno sfidato il maltempo. Il corteo è partito intorno alle 9 di mattina da Perugia, per arrivare nel primo pomeriggio alla Rocca Maggiore di Assisi.
I membri della Rete Italiana della Fondazione Anna Lindh (aderenti alla Federazione Anna Lindh Italia) hanno affermato i valori indispensabili del dialogo e della coesistenza che devono avere nei giovani gli attori principali, protagonisti del nostro futuro.
“Desidero rivolgere un caloroso saluto agli organizzatori e a tutti i partecipanti – ha scritto in un messaggio Sergio Mattarella – in special modo ai giovani che esprimono la loro speranza di vedere cancellate le guerre, le violenze e le limitazioni dei diritti umani in ogni angolo del mondo. La pace – ha proseguito il Capo dello Stato – è questione che non interpella solo i vertici delle nazioni o ristrette classi dirigenti. I popoli subiscono le conseguenze delle guerre. È da loro che può venire una nuova stagione di cooperazione, di sviluppo sostenibile, di rispetto reciproco”.

Leggi tutto...

LA FEDERAZIONE ANNA LINDH ITALIA CON LA GUARDIA COSTIERA, L’AUTORITA’ PORTUALE DI NAPOLI, IL COMUNE DI SAN SEBASTIANO ED ALTRI MEMBRI CELEBRA LA FESTA DI S.FRANCESCO CON UN PENSIERO AI MIGRANTI MORTI NEL MARE

Stampa
PDF

In occasione della Festa di San Francesco la “Federazione Anna Lindh Italia” con il Corpo Nazionale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, l’Autorità Portuale di Napoli, il Comune di San Sebastiano al Vesuvio ed altri membri della Federazione ha celebrato la festa di San Francesco con un pensiero ai migranti morti nel mare.
In questa occasione è stata benedetta l’urna con le reliquie del Migrante Ignoto - custodita nel Totem della Pace situato nel Piazzale Guardia Costiera del Porto di Napoli - ed è stato rinnovato l’Appello peri Migranti.
Le associazioni interessate nell’aiuto ai migranti ed appartenenti alla Federazione sono intervenute ed hanno sollecitato politiche operative di fronte ad una emergenza epocale.

Leggi tutto...