Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

Maison de la Paix

CASA UNIVERSALE DELLE CULTURE

La Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture è un luogo altamente rappresentativo, in cui trasmettere la conoscenza delle diverse identità e culture del mondo, strutturando permanentemente iniziative in grado di produrre la pace necessaria per lo sviluppo condiviso.

La Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture (MdP) è un progetto ideato da Michele Capasso, al quale hanno aderito i principali Paesi del mondo ed organismi internazionali. E' un’architettura in cui viene custodita la memoria delle molteplici iniziative di Pace che hanno caratterizzato la storia, spesso più delle guerre, ma – soprattutto – uno spazio in cui “costruire” la Pace.

Il complesso architettonico ha un valore simbolico importante: rappresenta, infatti, i Paesi del mondo impegnati nel processo di pace, unitamente ai Paesi vittime dei conflitti.

Proposto dalla Fondazione Mediterraneo con la Maison des Alliances – insieme ai principali organismi aderenti, quali l’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, la Lega degli Stati Arabi, la Fondazione Euromediterranea Anna Lindh ed altri, la MdP costituisce un punto di riferimento per tutti coloro che intendono abbracciare la pace.

Il suo simbolo è il "Totem della Pace" dello scultore Mario Molinari che la Fondazione Mediterraneo sta diffondendo in tutto il mondo, costituendo la rete delle "Città per la Pace".

La prima sede della MdP è stata inaugurata il 14 giugno 2010 (Nasce la Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture) nello storico edificio del Grand Hotel de Londres a Napoli.

L'azione della Maison de la Paix - Casa Universale delle Culture è finalizzata a valorizzare le iniziative principali del "Forum Universale delle Culture" di: Barcellona (2004), Monterrey (2007), Valparaiso (2010) e Napoli (2013).

SAR la Principessa Lalla Meryem esprime apprezzamento per il libro Nostro Mare Nostro

Stampa
PDF
SAR la Principessa Lalla Meryem ha espresso pubblico apprezzamento per il libro “NostroMareNostro” di Michele Capasso (Ed. D Libri – Fondazione Mediterraneo) evidenziando il pragmatismo e la concretezza dell’azione svolta da Michele Capasso nell’ultimo ventennio in favore del dialogo e della pace.
“Questo libro testimonia l’importanza del dialogo, della democrazia e dei diritti umani nella cooperazione euromediterranea: un esempio per tutti noi”.

Leggi tutto...

La Fondazione Mediterraneo promuove la creazione dell’Osservatorio Mediterraneo per l’Infanzia

Stampa
PDF
Il Presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e la responsabile dell’area “giovani, donne e creatività” Pia Molinari hanno avuto un incontro ufficiale con  il direttore esecutivo dell’Osservatorio Nazionale dei Diritti dell’Infanzia del Marocco Said Raji e con la vicepresidente Amina El Malki Tazi al fine di sostenere la creazione dell’Osservatorio Mediterraneo per l’Infanzia. Tra le tematiche trattate quelle concernenti l’ascolto (soprattutto delle violenze verso i bambini), l’educazione (contro l’analfabetismo), la protezione e la salute.

 

Leggi tutto...

Fanciulli di Rabat accolgono la Fondazione Mediterraneo cantando l’Inno Nazionale

Stampa
PDF
Il Presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e la responsabile dell’area “giovani, donne e creatività” Pia Molinari sono stati accolti presso l’Osservatorio Nazionale dei Diritti dell’Infanzia da fanciulli che hanno cantato l’Inno Nazionale.

 

Leggi tutto...

Incontro con l’Osservatorio Nazionale dei Diritti dell’Infanzia del Marocco

Stampa
PDF
Il Presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e la responsabile dell’area “giovani, donne e creatività” Pia Molinari hanno avuto un incontro ufficiale con l’Osservatorio Nazionale dei Diritti dell’Infanzia del Marocco al fine di sottoscrivere partenariati in difesa dell’infanzia nel Mediterraneo.
Capasso e Molinari sono stati accolti dal direttore esecutivo Said Raji e dalla vicepresidente Amina El Malki Tazi.

 

Leggi tutto...

Andre Azoulay riceve l’Olivo d’Oro dei Medici per la Pace

Stampa
PDF
Il Presidente della Fondazione Anna Lindh André Azoulay ha ricevuto a Mentone dalle mani di Leila Shahid – rappresentnate  della Palestina all’Unione europea -  il premio “Olivo d’Oro per la Pace” da parte dell’associazione “Medici per la Pace”.
Andrè Azoulay e Leila Shahid hanno ricevuto nel 2010 e 2011 il Premio Mediterraneo.

Leggi tutto...