Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

ASSEGNATO A MADRE YVONNE REUNGOAT IL “PREMIO MEDITERRANEO DI PACE”

Stampa
PDF

Madre Yvonne Reungoat, Superiora generale dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice - Salesiane di Don Bosco, ha ricevuto nel corso di una cerimonia svoltasi al “Museo della Pace – MAMT il “Premio Mediterraneo di Pace”, consistente nell’opera dello scultore Mario Molinari Totem della Pace: considerato tra i più significativi a livello internazionale, il Premio della “Fondazione Mediterraneo” è stato assegnato nelle precedenti edizioni a importanti personalità quali Re Juan Carlos di Spagna, Re Hussein di Giordania, i presidenti Anibal Cavaco Silva ed Abu Mazen, Leah Rabin, il Patriarca Latino di Gerusalemme Fouad Twal,i Premi Nobel Shirine Ebadi e Naguib Mahfouz,  il Cardinale Carlo Maria Martini, il Cardinale Roger Etchegaray, e altri.
Il riconoscimento è stato consegnato dal presidente Michele Capasso, da Pia Molinari e da Fallou, rappresentante dei migranti.
Nelle motivazioni si legge:
“Per l’attività in favore della Pace e della concordia tra i Popoli del mondo, svolta alla guida delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA), in modo particolare dove imperversano la guerra e la povertà: proprio in questi luoghi le FMA costituiscono, spesso, l’unico punto di riferimento per uomini e donne appartenenti a fedi diverse.Madre Yvonne Reungoat, con la sua esperienza di missionaria nei luoghi più bisognosi del continente africano, ha la consapevolezza della gioia e della semplicità nell’aiutare gli altri e nel sentirsi “Famiglia”: un luogo in cui, grazie al carisma di Don Bosco ed all’esempio di Madre Mazzarello, è possibile, quotidianamente, dare spazio a quella “Creatività dell’Amore” che costituisce lo strumento con cui si attua il carisma salesiano; con umiltà e complicità e con la speranza nei giovani, produttori del nostro futuro”.