Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

Educazione e Formazione

La Fondazione Mediterraneo svolge attività di alta formazione al fine di promuovere l'integrazione dei giovani dell'area euromediterranea nel processo formativo e di inserimento nel mondo del lavoro.

Numerose le collaborazioni con enti ed istituzioni euromediterranei in diversi ambiti formativi, tutte mirate allo sviluppo di una cultura critica che sappia leggere le storiografie del presente e del passato, in una prospettiva effettivamente libera e multiculturale, capace di superare stereotipi, pregiudizi e interessi precostituiti.

La dieta mediterranea: stile di vita sano per vivere meglio

Stampa
PDF
Il presidente Michele Capasso è intervenuto quale relatore all’incontro dibattito con il mondo della scuola sul tema “La dieta mediterranea espressione di cultura dei popoli del mediterraneo”.
Di fronte ad una folta platea di giovani Capasso ha sottolineato l’importanza della cultura per costruire il senso di vita ed il futuro.

Leggi tutto...

LA FONDAZIONE MEDITERRANEO SOSTIENE IL RECUPERO DELLA CITTADELLA

Stampa
PDF
Il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso e Pia Molinari – membro del board e responsabile dell’arte e della creatività – hanno visitato la Cittadella di Erbil e verificato lo stato dei lavori di restauro.
Quale architetto specialista in restauro e presidente di una Fondazione che ha dedicato grande impegno alla tutela dei siti UNESCO (Marrakech, Cartagine, Matera, ecc.) metto a disposizione le competenze e le reti per tutelare e valorizzare questo sito, tra i più antichi al mondo, un vero gioiello dell’Umanità”.
Così si è espresso il presidente Capasso a conclusione della visita.

Leggi tutto...

Master Europeo "Progettazione partecipata e mediazione sociale in una società euromediterra multietnica e globale" (2005-2006)

Stampa
PDF

La Fondazione Laboratorio Mediterraneo-Onlus ha messo a disposizione il proprio know-how di progettazione e attivazione di dialogo e interazioni culturali nel bacino del Mediterraneo per promuovere e potenziare le risorse dei giovani attori nella società civile delle aree meridionali d’Italia.

Il Master si pone come strumento di alta formazione finalizzato a promuovere le competenze e risorse spontanee della società del Mezzogiorno nella sfida che le trasformazioni sociali e tecnologiche del terzo millennio comportano per la qualità della vita, il lavoro, la partecipazione, l’organizzazione sociale delle famiglie e delle città. Si è inteso promuovere la riflessione sulle attuali trasformazioni sociali in forma dialettica e articolata mettendo insieme, in una sorta di think tank interattivo, i saperi che derivano da differenti approcci disciplinari e che costituiscono oggi il riferimento che anima il dibattito scientifico e culturale, orientando le scelte politiche e sociali. Esso intende promuovere dialogo e sviluppo tra culture diverse, analizzare ed esplicitare come le rappresentazioni identitarie interagiscono nelle relazioni tra gruppi sociali e culturali diversi, studiando le implicazioni delle diverse categorizzazioni sociali.

Leggi tutto...

Intercultura e trasformazioni sociali: il ruolo della ricerca, dell´associazionismo e del sindacato

Stampa
PDF

Organizzato dalla segretaria CGIL di Roma centro, Angela Ronga, si è svolto un incontro di discussione e presentazione dei contenuti del seminario svoltosi presso la Fondazione Mediterraneo nel febbraio 2010, poi esitato nel volume "Ricerca Interculturale e trasformazioni sociali" (Edizioni Melagrana 2010). 

Caterina Arcidiacono, vice presidente della Fondazione Mediterraneo ha curato il volume e coordinato i lavori nell´incontro del 30 novembre alla CGIL di Roma. Il saluto di Stefano D´Alterio (Segretario Generale CGIL Roma Centro) e le conclusioni di Silvia Ioli (Segretaria Generale CGIL Roma e Lazio ) hanno costituto la cornice dell´evento che ha visto anche la partecipazione di Bruno Mazzara (prof. psicologia sociale Università Sapienza, Roma), Jean Bilongo (Flai, CGIL Caserta), Serena Dinelli (psicologa e saggista) e numerosi rappresentanti della CGIL insieme ai membri di Incoparde, Laboratorio del dipartimento di scienze relazionali dell´Università Federico II di Napoli.

Leggi tutto...

Master Europeo "Modelli di complessità ed ecologia umana: strumenti per lo sviluppo di comunità" (2000-2002)

Stampa
PDF

Con il patrocinio della Comunità Europea, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell'Università di Torino e della Seconda Università degli Studi di Napoli la Fondazione Laboratorio Mediterraneo ha attivato il Master Europeo "Modelli di complessità ed ecologia umana: strumenti per lo sviluppo di comunità".
L'intento è stato quello di formare laureati di vari paesi euromediterranei in discipline psicologiche capaci di agire per lo sviluppo di empowerment, ovvero promozione delle risorse individuali e di gruppo a livello di comunità; capaci di potenziare le risorse della cultura e della ricerca delle aree meridionali d'Italia accrescendo le competenze per il governo del territorio attraverso la partecipazione attiva dei cittadini.
Si ritiene, infatti, che nell'intero Mediterraneo sia necessario contribuire a processi di trasformazione in atto nella società e il Master vuole essere una risposta competente in termini occupazionali per giovani laureati che, formati allo studio e alla rilevazione delle relazioni sociali e interpersonali, siano capaci di intervenire progettualmente ed operativamente nell'ambito dello sviluppo comunitario e nel rispetto della complessità dello stesso, attivando competenze e tradizioni della cultura del Sud unitamente a partecipazione e sviluppo sociale.

Leggi tutto...