Programma di Attività

Le principali attività della MAISON DE LA PAIX sono:

Riunioni periodiche di esperti, responsabili e decisori appartenenti alle diverse aree tematiche
Saranno riuniti, sistematicamente e periodicamente (una volta all’anno), i principali responsabili e decisori concernenti le diverse aree tematiche. Questa azione costituisce il primo esempio di “armonizzazione” delle iniziative in corso che, troppo spesso, rappresentano inutili duplicazioni e continui sprechi di risorse.

Riunione plenaria annuale
Saranno riuniti una volta all’anno, in sessione plenaria, gli esperti, i responsabili e i decisori concernenti le diverse aree tematiche che hanno partecipato alle singole riunioni. Questo incontro plenario sarà allargato ad altri soggetti coinvolti ed ha lo scopo di sintetizzare le problematiche delle diverse aree tematiche in modo da produrre contributi essenziali per la redazione del “Rapporto annuale Europa – Mondo Arabo”.

Riunione del Comitato di Riflessione
Sarà riunito, più volte all’anno, il “Comitato di Riflessione” costituito dalla Fondazione Mediterraneo (composto da intellettuali, economisti, artisti, decisori politici, ecc.) i cui lavori saranno oggetto di una pubblicazione multilingue e di interviste video, entrambe pubblicate sul portale internet.

International Peace Workshops
Ogni anno, in collaborazione con le istituzioni partner – prima fra tutte la Fondazione Euromediterranea "Anna Lindh" – la Maison de la Paix organizza gli International Peace Workshops al fine di analizzare modelli di buona pratica e di costruire percorsi condivisi in grado di affermare la non-violenza quale elemento principale per il Dialogo e per la Pace.

Segretariato di coordinamento
Per l’organizzazione delle riunioni annuali dei rappresentanti delle diverse aree tematiche, della riunione plenaria annuale e per tutte le altre attività concernenti la Maison des Alliances, sarà strutturato un segretariato composto da un coordinatore e da 8 persone multilingue.

Incontro Internazionale - Alvaro Siza: Idee e Progetti per la Città

La MAISON DE LA PAIX ha ospitato l´Incontro Internazionale Alvaro Siza: Idee e Progetti per la Città".

Sono intervenuti:
Arch. Michele Capasso
Presidente della Fondazione Mediterraneo
Arch. Paolo Pisciotta
Membro Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori
Arch. Claudio Claudi de Saint Mihiel
Preside della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II
Arch. Gennaro Polichetti
Presidente dell’Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Napoli e Provincia

Ha concluso:
Arch. Alvaro Siza Vieira
Premio Mediterraneo Architettura 2009-2010

Nel corso dell´incontro l´Arch. Siza ha dato la sua disponibilità a presiedere la giuria internazionale che valuterà il progetto per la futura sede definitiva della "Maison de la Paix".

Leggi tutto: ...

Premio Mediterraneo "Medaglia d´Onore" 2005 all'Ordine degli Architetti di Napoli

Si è svolta a Napoli presso la sala Vesuvio della Maison de la Mèditerranée la cerimonia di assegnazione del Premio Mediterraneo "Medaglia d'Onore" 2005 assegnato all'Ordine degli Architetti di Napoli. Il premio è stato ritirato dal Presidente Paolo Pisciotta.

Leggi tutto: ...

Nascita e Storia

Nel 1996 la Fondazione Mediterraneo ha istituito il Premio Mediterraneo (con le sue molteplici categorie) che annualmente viene assegnato a personalità del mondo politico, culturale scientifico, sociale e artistico che hanno contribuito, con la loro azione, a ridurre le tensioni e ad avviare un processo di valorizzazione delle differenze culturali e dei valori condivisi nell’area del Grande Mediterraneo. Il Premio Mediterraneo è considerato uno dei più prestigiosi riconoscimenti a livello mondiale

Il Premio Mediterraneo si è così sviluppato:

Nel 1996 e nel 1997 la Fondazione Mediterraneo ha assegnato il Premio Sarajevo destinato a poeti dell'area balcanica.

Nel 1998 sono istituite le categorie PaceCulturaPremio Internazionale Laboratorio Mediterraneo. Quest'ultimo viene attribuito ogni anno al miglior cortometraggio designato da una giuria internazionale nel corso del Trieste Film Festival (dal 2010 il Premio rientra nella categoria Premio Mediterraneo Cinema).

Nel 2001 è istituita la categoria di Arte e Creatività e il Premio del Ventennale del 2015.

Nel 2002 sono istituite le categorie: DiplomaziaIstituzioniInformazione"Delfino d'Argento".

Nel 2003 sono istituite le categorie: CinemaPremio Mediterraneo "Edizione Speciale" (attribuito con cadenza biennale a personalità ed istituzioni che hanno dato un forte contributo alla diffusione della cultura e della solidarietà sociale) e Premio Mediterraneo "Medaglia d'Onore" (attribuito ad istituzioni ed individui distintisi nell'anno per la promozione della cultura nel Grande Mediterraneo).

Nel 2004 è istituita la categoria Scienze e Ricerca.

Nel 2005 sono istituite le categorie ArchitetturaPremio Euro-Mediterraneo per il Dialogo tra le Culture (quest'ultima categoria è stata lanciata dalla Fondazione Mediterraneo congiuntamente alla Fondazione Euromediterranea "Anna Lindh" per il dialogo tra le culture - della quale è Capofila della Rete italiana).

Nel 2007 è istituita la categoria Premio Mediterraneo del Libro, riconoscimento attribuito per premiare la traduzione, la pubblicazione, la promozione, la diffusione e la divulgazione di opere letterarie nelle due rive.

Nel 2008 è istituita la categoria Solidarietà Sociale e nel 2009 la categoria Ambiente e Co-Sviluppo.

Nel 2010 sono istituite le categorie: Ambasciatore del MediterraneoDialogo InterreligiosoEconomia e ImpresaEnergia e Sviluppo SostenibilePatrimonio CulturaleServizio CivileSolidarietà SocialeSocietà Civile. In questo anno vengono, inoltre, titolare tre premi alla memoria: il Premio Mediterraneo "Raffaele Capasso" per la Legalità, il Premio Mediterraneo "Angelo Vassallo" per l'Ambiente e il Co-Sviluppo e il Premio Mediterraneo "Rita Allamprese" per l'Infanzia.
Dal 2010 il Premio Mediterraneo è rappresentato dal ”Totem della Pace” dello scultore Mario Molinari.

Nel 2011 viene titolato il Premio Mediterraneo per le Scienze e la Ricerca - istituito nel 2004 - alla memoria di Mario Condorelli.

Nel 2012 viene istituita la categoria Premio Mediterraneo per l’Archeologia titolata alla memoria di Marcello Gigante.