Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

"BUON COMPLEANNO, PAPA FRANCESCO !”. "NON ABBIATE PAURA DELLA TENEREZZA"

Imprimer
PDF

Il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso ha inviato, a nome di tutti i membri della Fondazione, un messaggio augurale a Papa Francesco in occasione del suo compleanno.

Lire la suite...

SUCCCESSO PER IL CONCERTO DI PINO DANIELE “NERO A META’”

Imprimer
PDF

Il presidente Michele Capasso e Pia Molinari hanno partecipato al concerto di Pino Daniele dal titolo “Nero a metà”.
Grande successo di pubblico, specialmente giovani, che si sono riconosciuti nella poesia e nella musica di Pino Daniele.

Lire la suite...

NELLA TERRA DEGLI EMIRI AI CONFINI CON L’OMAN

Imprimer
PDF

Il presidente Michele Capasso e Jacopo Molinari hanno visitato gli Emirati Arabi Uniti fino ai confini con il Sultanato dell’Oman.

Lire la suite...

CONTINUANO LE INIZIATIVE DELLA FONDAZIONE MEDITERRAENEO IN FAVORE DEI PERSEGUITATI IN SIRIA E IRAQ

Imprimer
PDF

Nel corso di una missione in Siria e Iraq il presidente Michele Capasso e Jacopo Molinari hanno visitato i centri di accoglienza dei perseguitati vittime dei massacri, continuando l’azione di solidarietà attivata nel mese di agosto 2014.

Lire la suite...

LA FONDAZIONE PARTECIPA AGLI EVENTI PER IL VENTESIMO ANNIVERSARIO DELL’ECSSR

Imprimer
PDF

Il Presidente della Fondazione Michele Capasso e Jacopo Molinari sono intervenuti agli eventi celebrativi del ventesimo anniversario dell’Emirates Center for Strategis Studies and Research.
Nel corso di vari incontri sono stati rinsaldati i rapporti tra i due organismi in termini fi geopolitica e dialogo nell’area del Grande Mediterraneo.
Il Direttore Generale dr. Jamal Sanad Al-Suwaidi ha espresso gratitudine al Presidente Capasso per la sua azione in favore della pace.

Lire la suite...

IL PRESIDENTE CAPASSO INTERVIENE ALLA CONFERENZA INTERNAZIONALE “THE ROLE OF RESEARCH CENTERS IN SUPPORTING PUBLIC POLICY”

Imprimer
PDF

Il presidente Capasso è intervenuto alla Conferenza internazionale “The Role of Research Centers in Supporting Public Policy”.
Nelle nazioni avanzate lo sviluppo procede secondo una visione strategica multidimensionale, sostenuto da contributi di centri di ricerca prestigiosi e affidabili. In occasione del suo 20 ° anniversario, e in considerazione dell'importanza del ruolo dei centri di ricerca nei processi decisionali nazionali e formulazione delle politiche pubbliche, il Centro Emiratino per gli Studi Strategici e le Ricerche ha organizzato questa conferenza scientifica dal titolo: The Role of Research Centers in Supporting Public Policy.
La conferenza ha affrontato diversi argomenti - in particolare l'importanza del ruolo dei centri di ricerca nel sostenere e perfezionare l'ordine pubblico - e ha presentato esempi internazionali da Stati Uniti, Europa, Asia e  mondo arabo sul ruolo che i centri di ricerca svolgono nell'assistenza ai decisori. La conferenza ha affrontato le sfide elaborate dai centri di ricerca arabi, compreso il modo di stimolare sia i loro specifici ruoli e le attività di ricerca, in generale, nel mondo arabo. Sono stati discussi i ruoli dei centri di ricerca per il raggiungimento della sicurezza e della stabilità e presentata una visione per guidare i futuri studi dei centri di ricerca arabi.
La conferenza ha cercato di stabilire un collegamento tra i centri di ricerca strategici e scientifici, al fine di capitalizzare le loro capacità nello sviluppo di nuove prospettive che aiuteranno la pianificazione politica pubblica ed il processo decisionale. L'evento ha coinvolto la partecipazione di alto livello all'interno degli Emirati Arabi Uniti e all'estero, con un gruppo elitario di accademici, esperti e funzionari di centri di ricerca arabi e internazionali.

Lire la suite...

LA FONDAZIONE PARTECIPA ALLE CELEBRAZIONI PER IL 43° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DEGLI EMIRATI ARABI UNITI

Imprimer
PDF

Il presidente della Fondazione Michele Capasso ha reso omaggio all’opera di H.H. Shaikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan, leader fondatore degli Emirati Arabi Uniti nel 1971, in occasione del 43° anniversario.
“Un uomo con una visione precisa del Bene Comune - ha affermato il presidente Capasso - che ha saputo coniugare tradizione e modernità, valorizzando saperi e culture come risorsa fondamentale dei popoli”.
H.H. Sheikh Abdullah bin Zayed Al Nahyan, ministro degli Esteri, in una dichiarazione in occasione del 43 ° Giornata Nazionale, ha detto: "La nostra celebrazione della 43 ° Giornata Nazionale coincide con la preparazione del nostro progetto storico e strategico per entrare nella esplorazione dello spazio, costruendo  la sonda “Mars”: sarà il primo passo per il mondo arabo islamico in questo campo e sarà guidata da un team degli Emirati per raggiungere Marte nei prossimi anni. Il progetto è una chiara prova dei risultati ottenuti dagli Emirati in vari campi e allo stesso tempo riflette le capacità avanzate degli Emirati nell’affrontare le ultime evoluzioni tecniche, scientifiche e tecnologiche”.

Lire la suite...

PAPA FRANCESCO IN TURCHIA RICHIAMA I VALORI DEL DIALOGO E DELLA PACE

Imprimer
PDF

“Per quanto tempo il Medio oriente dovrà ancora soffrire per mancanza di pace?”
Dall’Ak Saray, il nuovissimo e imponente palazzo presidenziale di Ankara, accolto dal Presidente Erdogan, i tuoni di guerra certo non si sentono, ma i confini di Siria e Iraq non sono poi così lontani. Papa Francesco non si è lasciato sfuggire l’occasione, e così venerdì, appena giunto nella capitale, tappa iniziale del viaggio in Turchia, ha subito puntato l’attenzione sulla martoriata regione, da troppo tempo devastata da guerre che sembrano autoalimentarsi in una spirale infinita.
Nel primo discorso ufficiale in terra turca, il Pontefice ha ribadito che non ci si può rassegnare alla continuazione dei conflitti come se non fosse possibile un cambiamento in meglio della situazione. E ha lanciato un nuovo, accorato appello a intraprendere con coraggio iniziative che portino alla pace.
Rispondendo all’invito rivoltogli da Bartolomeo il 19 marzo 2013, Francesco è giunto in Turchia venerdì 28 novembre soprattutto per rafforzare il profondo legame che unisce le sedi di Roma e di Costantinopoli. Ma se il respiro ecumenico costituirà il cuore della visita, con l’appuntamento al Fanar nella festa patronale di Sant’Andrea, il Pontefice non poteva non tener conto della situazione dell’area e delle peculiarità della nazione che lo ospita.
Il viaggio appena cominciato si svolge infatti in un Paese laico, a stragrande maggioranza musulmana, che è un ponte tra l’Europa — a cui la Turchia guarda da tempo con l’auspicio di potervi entrare come membro dell’Ue — e il Medio oriente da sempre instabile, ora alle prese anche con la sanguinaria avanzata del cosiddetto Stato islamico. Che perseguita, costringendole alla fuga, intere popolazioni; e tra queste diverse comunità cristiane.
Il presidente Capasso ha sottolineato l’importanza del viaggio papale ed il ruolo cruciale della Turchia, già riaffermato dalla Fondazione in più occasioni e, specialmente, durante la visita del presidente Erdogan a Napoli presso la sede della stessa Fondazione.
“Una grande emozione l’inchino al Patriarca Bartolomeo I, una speranza per la pacifica coesistenza tra religioni e culture”, ha concluso Capasso.

Lire la suite...