Italian - ItalyFrench (Fr)English (United Kingdom)

CORDOGLIO PER LA MORTE DI MICHELE VORIA, MEMBRO DELLA FONDAZIONE ED AMICO

Imprimer
PDF

Il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso, Pia e Jacopo Molinari, i componenti del Consiglio Direttivo e del Comitato Scientifico Internazionale, i delegati delle sedi distaccate ed i direttori delle sezioni autonome si stringono a Nicole ed Antonio Voria per la perdita del caro marito e papà Michele.
Membro della Fondazione Mediterraneo, Sindaco di Rutino ed appassionato del Mediterraneo, Michele Voria condivise sin dall'inizio le finalità della Fondazione con iniziative - a partire dal 1994 - in favore delle popolazioni della ex Jugoslavia.
Desideriamo ricordare il suo essere "generoso" al servizio del Bene Comune.
In questa intervista la sua testimonianza sul "Totem della Pace" a Rutino, da lui fortemente voluto e che ora proporremo sia titolato a suo nome.

Lire la suite...

SUD E GIOVANI, L'EVENTO DE “IL MATTINO”: AL MERCADANTE IL PREMIER GENTILONI CON ECONOMISTI, IMPRESE ED ESPERTI.

Imprimer
PDF

Un'iniziativa aperta alla città e a tutti coloro che han voluto esserci: è questo il senso di “Avere vent'anni al Sud: le ragioni per restare e per tornare”, l'iniziativa promossa dal Mattino ed ospitata dal Teatro Mercadante di Napoli.
Attimi di tensione prima dell'inizio del convegno. Una ventina di manifestanti ha tentato di sfondare i cordoni di sicurezza delle forze dell'ordine protestando contro le riforme del governo, dal Jobs Act alla Buona Scuola, al grido di «Via da Napoli».
Motivi di sicurezza hanno poi suggerito di rinviare la successiva visita alla Fondazione Mediterraneo ed al Museo della Pace - MAMT che si trova a cento metri dal Teatro Mercadante.
Tre le sessioni di lavoro: la prima ha visto protagonisti il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il rettore della Federico II Gaetano Manfredi, i presidenti di Confindustria Vincenzo Boccia, del CNR Massimo Inguscio e della Svimez Adriano Giannola, gli economisti Roberto Perotti e Gianfranco Viesti, il filosofo ed editorialista del Mattino Biagio de Giovanni. La seconda sessione è stata introdotta dal ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda con le discussioni di Marco Bentivogli (segretario generale Fim Cisl), Felice Delle Femine (direttore generale Bcp), lo startupper Adriano Farano, l'economista Oscar Giannino, Claudio Gubitosi, direttore Giffoni Film Festival, Francesco Guido, direttore generale Banco di Napoli, il filosofo Aldo Masullo, il presidente del Gruppo Getra Marco Zigon, e il responsabile di Digita Academy della Federico II Antonio Pescapè.
Alle 14.30 ila terza sessione con la relazione del ministro del Mezzogiorno Claudio De Vincenti, cui son seguiti gli interventi dell'editorialista del Mattino Massimo Adinolfi, di Dorina Bianchi per Ap, Mara Carfagna per Forza Italia, Maria Chiara Carrozza per il Pd, Stefano Fassina per Sinistra Italiana e Roberto Fico per i 5 Stelle, nonché dell'editorialista del Mattino Isaia Sales. Nel corso delle sessioni sono stati presentati video e testimonianze dal vivo di giovani meridionali che vivono sulla propria pelle l'incertezza del futuro da studenti, laureati o disoccupati.
Il presidente Michele Capasso ha espresso apprezzamento per l’iniziativa de “IL MATTINO” auspicando che ll focus sui giovaninon si spenga mai: su questo la Fondazione Mediterraneo è impegnata da 25 anni e lo sarà sempre, per restituire ai giovani speranza e futuro.

Lire la suite...

MED 2017

Imprimer
PDF

MED 2017 est la 3ème édition de l'initiative annuelle de haut niveau, co-organisée par le ministère italien des Affaires étrangères et de la Coopération internationale et l'Institut italien d'études politiques internationales (ISPI). Cet événement vise à faire de Rome un carrefour mondial pour des dialogues de haut niveau sur la Méditerranée dans son ensemble, en vue de repenser les approches traditionnelles et de rédiger une nouvelle « agenda du positif ».
Le président de la Fondazione Mediterraneo Michele Capasso a souligné l'importance des rencontres et le rôle que la Fondation a joué depuis 1989 lorsque "peu de choses ont été dites sur la Méditerranée".
En particulier, il a rappelé l'importance du "Forum Civil Euromed" et, en particulier, de celui de Naples, célébré en quelques jours. À cette occasion, 3 000 participants de 36 pays ont souligné l'importance du dialogue et de la coexistence en tant que piliers fondamentaux de la coopération et de la paix.

Lire la suite...

MEDICI IMPEGNATI PER LA SOLIDARIETÀ CON LA FONDAZIONE MEDITERRANEO

Imprimer
PDF

Molti medici partecipanti al “IV Corso di ecografia in urgenza emergenza”, guidati dal dott. Marco Garrone dell’Ospedale Mauriziano di Torino e dalla dottoressa Stefania Tamburrini dell’Ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli, hanno manifestato la loro disponibilità a formare medici e personale di strutture presenti nei paesi disagiati della Riva Sud del Mediterraneo e dell’Africa.

Lire la suite...

UFM STAKE HOLDER CONFERENCE OF THE BLUE ECONOMY

Imprimer
PDF

La Conferenza dell’Unione per il Mediterrano (UfM) dedicata al Mare Mediterraneo si e' conclusa ieri con due dichiarazioni politiche: una tra il Segretario Generale dell UfM Sijilmassi e la Commissione generale della Pesca della FAO e una tra i 10 Ministri del Mediterraneo (Algeria, Libia, Marocco, Mauritania, Tunisia, Francia, Italia, Malta, Portogallo, Spagna) per rafforzare l'impegno politico sullo sviluppo sostenibile della Economia del Mare tramite la cooperazione nel campo della sicurezza dei mari, delle aree marine protette, della pesca, del turismo, della Ricerca ed Innovazione. È stato un passo significativo verso una proiezione della Campania EuroMediterranea.
Il presidente della Fondazione Mediterraneo ha ricordato l’antica amicizia con il Segretario Fatallah Sijilmassi e l’azione di anticipazione assunta dal “II FORUM CIVILE EUROMED” svoltosi a Napoli 20 anni fa con il sostegno della Regione Campania: già allora, i 3.000 delegati di 36 Paesi presenti a Napoli affrontarono in una specifica sessione di lavoro le medesime tematiche con proposte ancora oggi attuali e in massima parte inevase.
Speriamo che questo nuovo slancio possa condurre alla salvaguardia della risorsa-mare, in un mare “chiuso”, qual è il Mediterraneo, che appare sempre di più, ogni giorno, diviso “da noi” e non “tra noi”.

Lire la suite...

LA FONDAZIONE MEDITERRANEO PARTNER DELLA “AL-BABTAIN CHAIR FOR PEACE”

Imprimer
PDF

Si è svolta nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università Roma Tre la “Conferenza internazionale per la presentazione della Abdulaziz Saud Al-Babtain chair for peace”.
Dopo gli indirizzi di saluto del Magnifico Rettore Luca Pietromarchi e del prof. Luigi Moccia è intervenuto Abdulaziz Saud Al-Babtain che ha illustrato le finalità della Cattedra sostenuta dalle Nazioni Unite e ringraziato i partner dell’iniziativa (Roma 3, Fondazione Mediterraneo, IPI, SIOI).
Di seguito sono intervenuti Michael Frendo, Jorge Sampaio, Vincenzo Scotti, Charles Ferdinand Notomb, Nejib Friji, George Ulrich.
Il presidente Michele Capasso ha ricordato l’affettuoso legame con Abdulaziz Al-Babtain ed il sostegno alla “Cattedra della Pace” da parte della Fondazione Mediterraneo e della sua rete di università e di organismi della società civile e delle istituzioni.

Lire la suite...

INCONTRO CON L’AMBASCIATORE DI TUNISIA

Imprimer
PDF

Il presidente della Fondazione Michele Capasso ha incontrato l’Ambasciatore di Tunisia a Roma Moez Sinaoui con il quale sono state pianificate attività di promozione e scambio interculturale con la Tunisia.

Lire la suite...

ACCORDO TRA LA FONDAZIONE MEDITERRANEO E L’ASSOCIAZIONE “AMICI DI RON – AMICI DELLA VITA”

Imprimer
PDF

Si è svolta la cerimonia di sottoscrizione del protocollo d’intesa tra la “Fondazione Mediterraneo” e l’”Associazione Amici di Ron- Amici della Vita”, in presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Napoli Gaetano Daniele e di rappresentanti di vari Paesi.
Tra i punti dell’accordo:

  • La diffusione e gestione di attività di promozione della Pace attraverso la Poesia, nonché, come parte integrante del progetto, il sostegno ad iniziative per una maggiore relazione tra le differenti culture e fedi religiose.
  • La collaborazione su attività di informazione e organizzazione. In particolare la promozione di metodologie formative e percorsi didattici.

In questa occasione è stata consegnata al presidente Capasso una targa e la “Bandiera dei Poeti per la Pace”.
A conclusione è stata sottoscritta la “Dichiarazione di Pace”

Lire la suite...